Decreto ristori, altre 26 settimane di cassa integrazione e blocco licenziamenti selettivo. Cartelle esattoriali ritardate

Giovedì 21 Gennaio 2021 di Alessandra Severini
ministro_economia_roberto gualtieri

Proroga della cassa integrazione Covid e del blocco dei licenziamenti. Verranno inserite nel quinto decreto Ristori. L’obiettivo è il finanziamento di altre 26 settimane di Cig, da utilizzare di qui a fine anno. La proroga dovrebbe interessare la cassa Covid ordinaria e in deroga, abbinata all’esonero contributivo alternativo all’utilizzo della cassa per chi riporta i lavoratori in azienda. Verrà prorogato anche il blocco dei licenziamenti anche se il ministro Gualtieri ha avvertito che si sta valutando se prolungare il blocco solo per le attività più colpite e «tornare alla normalità su settori meno impattati». L’invio delle cartelle esattoriali verrà spalmato su due anni e verrà varata una nuova edizione della rottamazione, la quater, con rateizzazione lunga.

 

Leggi anche > Giovanni Sabatini, direttore generale Abi: «Recovery plan occasione irripetibile. Più aiuti a famiglie e imprese col sostegno delle banche»

Ultimo aggiornamento: 08:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA