Negoziati Russia-Ucraina, accordo per creare corridoi umanitari

Negoziati Russia-Ucraina, accordo per creare corridoi umanitari
2 Minuti di Lettura
Giovedì 3 Marzo 2022, 20:15

(Teleborsa) - La notizia che tiene banco nel giorno del secondo round negoziale tra Mosca e Kiev è che i russi sarebbero pronti a sospendere gli attacchi militari e creare corridoi umanitari per permettere alla popolazione civile ucraina di lasciare il Paese. Il ministero della Difesa Russo ha infatti annunciato una "pausa nelle operazioni militari russe in Ucraina per evacuare i civili attraverso corridoi umanitari".

"Siamo pronti a creare corridoi umanitari ovunque, in qualsiasi momento". Lo ha detto il ministro della Difesa russo, secondo quanto riporta l'Interfax. a Russia sarebbe anche pronta al dialogo con l'Occidente sulle garanzie di sicurezza e su questioni relative alla stabilità strategica. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri russo, Sergey Ryabkov, alla Rbc, secondo quanto riferisce la Tas

Intanto, il presidente russo Vladimir Putin ha fatto pressione sul presidente francese Emmanuel Macron affinché faccia il possibile perché tutti gli stranieri siano evacuati dall'Ucraina. Lo riporta la Tass riferendo il contenuto del colloquio telefonico di oggi.

Putin continuerà la sua lotta contro i nazionalisti in Ucraina "senza compromessi". Lo ha detto lo stesso presidente russo a Macron, aggiungendo che potrebbe anche aumentare le sue esigenze nei confronti di Kiev.

La telefonata di un'ora e mezzo - oggi - fra Macron e Putin è stata voluta dal presidente russo ed è stata l'occasione di verificare "la determinazione del presidente russo ad andare fino in fondo nell'operazione in Ucraina": lo si è appreso da fonti dell'Eliseo, secondo le quali Putin ha telefonato a Macron "per informarlo sulla situazione e sulle sue intenzioni nel quadro del dialogo che Mosca e Parigi continuano a mantenere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA