Laurea honoris causa in Ingegneria al ceo di Intesa Sanpaolo Carlo Messina: «Risultato del gioco di squadra»

Laurea honoris causa in Ingegneria al ceo di Intesa Sanpaolo Carlo Messina: «Risultato del gioco di squadra»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 14 Ottobre 2022, 14:41 - Ultimo aggiornamento: 14:42

Il consigliere delegato e ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, ha ricevuto dal Politecnico di Bari laurea magistrale honoris causa in Ingegneria gestionale, nell'aula magna del dipartimento di Architettura. «È un grande onore per me - ha detto Messina - ricevere questo riconoscimento in questo territorio che mi è vicino dal punto di vista personale». Il ceo di Instesa Sanpaolo ha tenuto una lectio magistralis dal titolo "Un nuovo Mezzogiorno per l'Italia di domani e il ruolo di Intesa Sanpaolo per la crescita e la coesione". E ha evidenziato che i successi raggiunti «sono il risultato di un lavoro di squadra: in Intesa Sanpaolo abbiamo 100mila persone che lavorano tutte per lo stesso obiettivo e tutte meritano di avere lo stesso tipo di felicitazione per il modo in cui lavoriamo», ha evidenziato.

Il messaggio ai giovani

«Ai giovani dico che investire il più possibile sui propri territori è una priorità assoluta, e se proprio bisogna immaginare che dei giovani si muovano al di fuori del nostro territorio, secondo me dovrebbero andare in Europa a occupare posizioni di responsabilità. E anche a fare in modo che i nostri interessi vengano curati in Europa: questo si tradurrà in un beneficio per il nostro Paese».

Il Politenico di Bari, ha evidenziato, «è una istituzione eccellente, il numero di studenti credo che lo testimoni. Rappresenta un punto di forza per il Sud. E anche il posizionamento in questi nuovi progetti, finalizzati all'energia come leader, dà una chiara capacità di avere una visione strategica per il futuro. Quello dell'energia è il settore più importante su cui poter fare leadership tra tutti gli atenei. Quindi qui credo ci sia un potenziale enorme, un ottimo corpo docente e anche un ottimo rettore».

Sul Pnrr

«Il governo deve andare avanti nell'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, anche modificandolo, anche con tutti gli adattamenti necessari in questo momento, ma non dimenticare la povertà e chi ha bisogno in questa fase». 

A chi gli chiedeva cosa rappresentasse il Pnrr per il Sud, Messina ha detto che «è una occasione per mettersi in collegamento con i punti che cresceranno nell'Europa». Quanto alle possibili modifiche, il ceo di Intesa Sanpaolo ha detto che se occorrono si facciano ma «dobbiamo fare in modo di non perderlo: sta nell'intelligenza di chi fa le modifiche consentire di rimanere nei binari su cui si riceve l'approvazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA