Faq Cashback: rimborsi sulla spesa, 2,8 milioni di iscritti, carte ancora a rilento

Mercoledì 9 Dicembre 2020 di Francesco Bisozzi
Cashback: rimborsi sulla spesa, 2,8 milioni di iscritti, carte ancora a rilento

Ancora rallentamenti sulla via verso l’extra cashback di Natale. Continuano i disagi di chi prova a iscriversi al programma tramite l’app Io della Pa per ottenere i rimborsi promessi. E chi è rimasto temporaneamente tagliato fuori spera che almeno vengano conteggiati gli acquisti fatti con carte e App prima della registrazione. Circa 3 milioni gli strumenti di pagamento attivati, per 2,8 milioni di iscritti al programma. Il caricamento è stato più fluido nelle ultime ore per i Pagobancomat, ma ci sono ingorghi per le carte di credito. Per recuperare il 10% speso, fino a 150 euro, bisogna fare almeno dieci acquisti a dicembre.

I PALETTI

Si può evitare la registrazione sulla App IO?

Esiste un modo per iscriversi al programma Cashback senza l’ausilio dell’app Io della Pubblica amministrazione. Gli operatori che partecipano all’iniziativa, tra cui le app di Poste, Nexi, Satispay e quella di Banca Sella Hype, forniscono un sistema per aderire anche tramite i propri canali: app, siti di e-banking, servizi dedicati presso sportelli fisici e così via. In certi casi non serve nemmeno l’identità digitale Spid.

LE MODIFICHE

Come cambierà  il meccanismo nel 2021?

Le condizioni e le modalità di partecipazione resteranno le stesse di ora, ma da gennaio bisognerà effettuare più transazioni con carte e app per ottenere i rimborsi. Questo mese bastano dieci acquisti cashless per partecipare alla corsa, mentre dal 2021 ne serviranno 50 a semestre. Chi si iscrive all’extra cashback di Natale si iscrive automaticamente anche a quelli successivi. 

I RITARDI

Dopo il flop iniziale scatterà la retroattività?

Cattive notizie per chi si iscrive al programma cashback in ritardo: vengono conteggiati come validi per il cashback gli acquisti effettuati con i metodi di pagamento registrati sul sistema a partire dal giorno successivo all’attivazione. Anche quando si attivano metodi di pagamento aggiuntivi vale la stessa regola: se si è già iscritti e si registra un nuovo strumento vengono calcolati ai fini del rimborso solo gli acquisti effettuati con quel metodo a partire dal giorno dopo. Si può aderire al programma in qualsiasi momento, ma conviene affrettarsi per raggiungere il traguardo massimo. 

 

L'INTERVENTO

I premi extra  di Natale saranno prorogati?

Cattive notizie per chi si iscrive al programma cashback in ritardo: vengono conteggiati come validi per il cashback gli acquisti effettuati con i metodi di pagamento registrati sul sistema a partire dal giorno successivo all’attivazione. Anche quando si attivano metodi di pagamento aggiuntivi vale la stessa regola: se si è già iscritti e si registra un nuovo strumento vengono calcolati ai fini del rimborso solo gli acquisti effettuati con quel metodo a partire dal giorno dopo. Si può aderire al programma in qualsiasi momento, ma conviene affrettarsi per raggiungere il traguardo massimo. 

 

I BENEFICI

Perché le transazioni non vengono conteggiate subito?

La visualizzazione delle transazioni valide per il cashback viaggia a volte anche con 72 ore di ritardo. Molti utenti che si sono iscritti al programma si sono preoccupati dopo che hanno effettuato un pagamento con uno degli strumenti che avevano registrato e non hanno visto comparire l’acquisto tra quelli conteggiati dal sistema ai fini del rimborso. Le transazioni tuttavia vengono acquisite dal programma dopo essere state contabilizzate dagli operatori di pagamento ed è per questo motivo che in certi casi possono essere necessari fino a 3 giorni lavorativi prima di poterle visualizzare e conteggiare. 

I TEMPI

Quando saranno incassate le somme?

La domanda su quando arriveranno i rimborsi legati all’extra cashback di Natale è una di quelle poste più di frequente dagli utenti sui canali social. I rimborsi verranno erogati entro sessanta giorni dal termine del periodo sperimentale, con un bonifico sull’Iban che è stato comunicato al momento della registrazione. I partecipanti al programma riceveranno dunque il cashback di Natale entro al massimo la fine di febbraio. 

 

LE TAPPE

A dicembre è previsto il super sconto?

Il grande assente di Natale è il cosiddetto super cashback. Nel periodo sperimentale non è previsto il rimborso speciale di 1.500 euro per i primi 100 mila cittadini che effettuano più transazioni. La corsa al super cashback partirà a gennaio quando il piano entrerà a regime. Il conteggio del numero di transazioni ripartirà da zero ogni sei mesi, dunque sarà possibile conquistare il maxi-rimborso più di una volta all’anno. 


 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre, 16:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA