Cuneo fiscale, da luglio bonus di 100 euro in busta paga. Come si calcola e chi ne ha diritto

Martedì 23 Giugno 2020
Cuneo fiscale, da luglio bonus di 100 euro in busta paga. Come si calcola e chi ne ha diritto

Cuneo fiscale luglio 2020, come calcolarlo e chi ne ha diritto? Se ne parlava da qualche mese, a breve sarà realtà: il cuneo fiscale dovrebbe avere una riduzione già da luglio, mese che inizierà tra pochi giorni. A confermarlo è stata stamattina la viceministra dell'Economia Laura Castelli, che ospite a Radio anch'io su RaiRadio1 ha sottolineato come serva «una coerente riforma fiscale, la riduzione delle tasse deve essere completa. A me interessa poter chiudere il ragionamento sulla riduzione delle tasse, non c'è più tempo».

Leggi anche > Visco: «Taglio Iva? Serve riforma complessiva Fisco»

Ospite alla trasmissione condotta da Giorgio Zanchini, secondo quanto riporta una nota della trasmissione, Castelli ha detto che «le esigenze sono queste in questo momento, bisogna affrontare le conseguenze del Covid, le esigenze del territorio, degli artigiani, dei settori più provati e capire quanti soldi servono per farlo. A luglio gli italiani vedranno la riduzione del cuneo fiscale ed è un bel segnale. Credo che vadano aiutati gli imprenditori sul costo del lavoro».

Leggi anche > EasyJet choc sulla Calabria: «Terra di mafia e terremoti»

COS'È IL CUNEO FISCALE Ma cos'è il cuneo fiscale e perché la sua riduzione dovrebbe essere una buona notizia per lavoratori e imprenditori? Il cuneo è un indicatore degli effetti della tassazione sul reddito dei lavoratori, l’occupazione e il mercato del lavoro e viene espresso come percentuale del costo di lavoro: secondo la definizione dell’OCSE, è il rapporto tra le tasse pagate da un lavoratore medio e il costo totale del lavoro per il datore di lavoro. In parole più semplici, il cuneo fiscale rappresenta insomma il costo del lavoro.

DA LUGLIO La legge di Bilancio 2020 e il decreto 3/2020 (Misure urgenti per la riduzione della pressione fiscale sul lavoro dipendente, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e diventato poi legge) prevedono il taglio del cuneo fiscale sugli stipendi di lavoratori e lavoratrici dipendenti. Un taglio che porterà un aumento in busta paga di 100 euro netti al mese, e che sostituirà gli 80 euro del bonus Irpef (il vecchio bonus Renzi).

Non sarà per tutti, ma a seconda del reddito: i 100 euro netti li percepirà chi ha un reddito fino a 28mila euro (i redditi da 26.601 a 28mila erano invece prima esclusi dal bonus Renzi). Tra i 28.001 e i 35mila euro, il bonus Irpef sarà riconosciuto sotto forma di detrazione fiscale di 80 euro, mentre scenderà tra gli 0 e gli 80 euro per chi ha redditi tra i 35.001 e i 40mila euro.

COME SI CALCOLA Per redditi tra 28.0001 e 35mila euro, il bonus si calcola con la seguente formula: 480 + 120 x (35.000 - reddito lordo annuo)/7.000. Tra i 35mila e i 40.001 euro invece altra formula: 480 x (40.000 - reddito lordo annuo)/5.000. 

Ultimo aggiornamento: 16:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA