Aumento bollette, il ministro Giorgetti: «Italia farà sentire la sua voce in Europa, ma è solo l'inizio»

Domenica 19 Settembre 2021

Quello del caro bollette «è un claim dell'oggi, ma sarà un problema del domani, perché penso che la transizione ambientale ed energetica avrà un costo. Vogliamo un mondo più pulito, ed è giusto che sia così, poi però qualcuno dovrà pagarne i costi». Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, a margine dell'inaugurazione del Micam, il Salone del calzaturificio, che apre oggi i battenti nei padiglioni di Rho della Fiera di Milano.

 

«Dobbiamo decidere, e questo lo deve fare la politica, come distribuire tra famiglie e imprese, e non è una cosa semplice, e soprattutto tra Stati, perché c'è chi produce energia in un certo modo chi in un altro - ha aggiunto -. Le produzioni di energia hanno costi diversi. È una riflessione che la politica deve fare molto seriamente anche e soprattutto in Europa dove ci sono sensibilità diverse, esigenze diverse interessi diversi e non dubitate che l'Italia e il governo italiano farà sentire la propria voce per difendere gli interessi nazionali».

Ultimo aggiornamento: 11:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA