Nardò, una libreria per migranti nella foresteria di Boncuri

La libreria
La libreria
2 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Settembre 2022, 21:25

Sarà un presidio di svago e cultura la 'Libreria Mediterranea Multilinguè allestita all'interno della foresteria che ospita i migranti a Nardò, in località Boncuri. Un angolo per la lettura con decine di testi in lingua francese, araba o bilingue (italiano-arabo e italiano-francese), sia di produzione originale del mondo arabo, sia di produzione europea e tradotti in arabo o francese a disposizione degli ospiti.

Le opere

Ci sono anche opere di Nechi, Rima, Merhej, Haidar, El Zein, Faghali, Parisi, Creanza. L'iniziativa è stata promossa dall'amministrazione comunale di Nardò con il supporto di Kutubiyat, società di servizi specializzata nel reperire volumi in arabo per librerie, biblioteche e privati. «A Boncuri - ha spiegato l'assessora alla Cultura del Comune di Nardò, Giulia Puglia - costruiamo giorno dopo giorno il mosaico di una ospitalità sempre più dignitosa. Riteniamo un servizio essenziale anche questa piccola libreria a disposizione di braccianti cui spesso manca il conforto di un libro o di un momento di svago alla fine di giornate di lavoro solitamente durissime». «Gli ospiti della foresteria - ha concluso - hanno quotidianamente esigenze di tipo burocratico, lavorativo, logistico che tutto il sistema dell'accoglienza cerca di soddisfare, ma proviamo a rispondere anche a bisogni diversi». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA