Vaccino, giusto scegliere da soli? Bassetti: «Evitare il dottor Google, bene il mix»

Lunedì 14 Giugno 2021

«Sono sempre stato nemico della possibilità che le persone possano scegliersi il vaccino anti-Covid, perché il vaccino è una scelta che spetta al medico l'unica persona in grado di decidere dopo l'anamnesi della persona il vaccino più indicato. Posso esserci diversi fattori, una malattia preesistente o l'assunzione di farmaci, che possono incidere e solo il medico è in grado di dare una risposta non certo il cittadino che magari ha letto su 'dottor Google' o sui social qualche informazione non verificata». Lo sottolinea all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, commentando quanto proposto dal farmacologo Garattini che ha suggerito per il richiamo di essere «pragmatici e lasciare ai cittadini la scelta della dose, proprio per aumentare la copertura vaccinale».

 

Green pass europeo approvato per viaggi dal 1 luglio: a chi basta una sola dose, bambini e minori. Come funziona

 

Sulla vaccinazione 'eterologa' Bassetti ricorda che «il mix di vaccini si può fare, ci sono almeno tre studi avanzati (in fase 2) che dimostrerebbero che funziona e potrebbe dare risposta migliore».

Ultimo aggiornamento: 12:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA