Covid, la variante inglese sta mutando ancora: «Cambiamenti genetici preoccupanti»

Martedì 2 Febbraio 2021
Covid, la variante inglese sta mutando ancora: «Cambiamenti genetici preoccupanti»

Coronavirus, la variante inglese sta mutando ancora e secondo gli esperti ci sarebbero «cambiamenti genetici preoccupanti». L'ennesimo allarme sulle mutazioni del virus Sars-CoV-2 arriva dalla Gran Bretagna, dove alcuni scienziati hanno rilevato nuovi cambiamenti genetici definiti «preoccupanti» della cosiddetta 'variante inglese' del Covid, afferma la BBC news online.

 

Leggi anche > Vaccino AstraZeneca, ok dell'Aifa anche per gli over 55

 

La variante era stata individuata per prima nel sud dell'Inghilterra nei mesi scorsi e poi dilagata con un'apparente maggiore aggressività rispetto al ceppo originario dell'infezione. Le prime indicazioni in questo senso emergono da uno studio preliminare: stando ai ricercatori non si può escludere che questa ulteriore mutazione, se confermata, possa limitare l'efficacia dei vaccini esistenti, pur senza presumibilmente azzerarla. I test su alcuni campioni mostrano una mutazione (battezzata E484k) già osservata nelle varianti che hanno avuto origine in Brasile e Sudafrica. Intanto, il Regno Unito ha intensificato le misure di controllo contro la diffusione di nuove varianti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA