Covid, l'allarme per gli uomini: «Le forme gravi mettono a rischio la fertilità»

Anche la riduzione di fertilità maschile tra i possibili effetti del Long Covid per chi finisce in ospedale

Giovedì 9 Dicembre 2021
Covid, l'allarme per gli uomini: «Le forme gravi mettono a rischio la fertilità»

Covid, allarme fertilità per gli uomini. Le forme gravi della malattia possono ridurre sensibilmente la fertilità: lo sottolinea uno studio dell'Università della Georgia.

 

Leggi anche > Covid effetto Super Green pass, Gimbe: «In una settimana boom di terze dosi: +52,6%»

 

Lo studio, pubblicato su Nature Reviews Urology, mette in guardia sul rischio per la fertilità nei maschi colpiti dalle forme severe di Covid-19: il virus SARS-CoV-2 potrebbe infatti colpire e infettare le cellule dei testicoli danneggiandole irreversibilmente. I ricercatori osservano come, sebbene poche ricerche abbiano studiato effetti specifici sulla fertilità maschile, siano disponibili evidenze di numerosi casi di orchite indotta da SARS-CoV-2, livelli ormonali alterati, danni ai testicoli e la possibile presenza del virus nello sperma.

 

Dal momento che i dati che indicano gli effetti a lungo termine del Covid su altri sistemi di organi sono in aumento, per gli scienziati sarà necessario esaminare anche gli effetti a lungo termine sul testicolo. «I rapporti autoptici - dichiara Clayton Edenfield, autore dello studio insieme a Charles Easley - mostrano una sorta di ingresso virale nel testicolo e gli effetti negativi del virus nel testicolo». Per il ricercatore i danni persistenti agli organi principali osservati nei pazienti affetti da Covid potrebbero verificarsi anche all'interno del testicolo, compromettendo in modo importante la fertilità maschile.

 

«Fortunatamente - commenta Edenfiel - la maggior parte delle persone in età riproduttiva sembra essere raramente colpita dalle forme gravi di Covid, ma in quell'1% dei casi in cui succede, i danni a lungo termine potrebbero essere molti e importanti». Saranno necessari ulteriori studi per comprendere i rischi del Covid sulla fertilità maschile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA