Violenze e maltrattamenti da anni: lei fugge e lo denuncia, lui finisce in carcere

Sabato 13 Giugno 2020
È fuggita dall'abitazione toscana dove viveva con un uomo, che l'avrebbe sottoposta a maltrattamenti e violenze, e si è rifugiata a casa dei genitori a Brindisi per sfuggire ai soprusi. Quindi ha presentato una denuncia alla Polizia di Stato in Puglia.

Stamane agenti della Squadra Mobile di Brindisi e Firenze hanno arrestato, in esecuzione di un provvedimento cautelare in carcere, D.P., 40 anni, toscano, con le accuse di violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della sua compagna brindisina, una donna di 30 anni.

Nel corso della convivenza tumultuosa, durata qualche anno, l'uomo avrebbe rivelato la sua vera natura, ponendo in essere comportamenti violenti e molto ossessivi, al punto da impedire alla donna di uscire con gli amici e persino con i familiari. Le dichiarazioni raccolte dagli investigatori brindisini sono state avvalorate da altre prove. Le violenze sarebbero state perpetrate con una frequenza inquietante, umiliando la vittima. Immediata è partita la richiesta di collaborazione per le ricerche dell'indagato che si è conclusa con il suo arresto. © RIPRODUZIONE RISERVATA