Vaccini, 60mila dosi per i docenti di Brindisi. Al via la campagna di vaccinazione

Domenica 21 Febbraio 2021

Entro la fine del mese la Regione Puglia disporrà di oltre 60mila dosi del vaccino AstraZeneca da destinare al personale scolastico: la novità è contenuta in una nota del dipartimento Salute della Regione, trasmessa al governatore Michele Emiliano ed evidenziata nell’ordinanza sulle scuole firmata ieri. Le 60mila dosi, si legge, sono «già sufficienti per offrire la prima dose al 70 per cento» degli operatori scolastici. 

Video


Le vaccinazioni al personale scolastico a Brindisi e provincia, hanno preso il via questa mattina: alle 9, nell’ambulatorio vaccinale allestito nel centro anziani di via Spagna, a Brindisi, e a Fasano nella sede del Presidio territoriale di assistenza, 511 persone riceveranno la prima dose. Si tratta di 232 operatori a Brindisi (il personale degli istituti Cappuccini e Casale) e 279 a Fasano (scuole Collodi e Galilei). Saranno in totale undici le postazioni di vaccinazione, che vedranno al lavoro diciotto operatori sanitari. Le vaccinazioni per il personale scolastico, circa 8mila persone in tutto nella provincia di Brindisi, proseguiranno ogni giorno e da martedì si aggiungeranno quelle per i 2mila rappresentanti delle Forze dell’ordine (per entrambe le categorie è utilizzato il vaccino AstraZeneca). Da domani partono, invece, le prime 440 vaccinazioni (vaccino Pfizer) per gli over 80, divisi tra il centro del quartiere Bozzano, dalle 9, e il centro vaccinale territoriale di San Pietro Vernotico, dalle 14.30.
Intanto gli albergatori rinnovano la propria disponibilità a mettere a disposizione le proprie sale meeting per la campagna vaccinale. «Le sale meeting che di fatto non stiamo utilizzando possono essere aperte 24 ore su 24 come piattaforme per la somministrazione del vaccino in tutta sicurezza da personale medico specializzato», ha spiegato Pierangelo Argentieri, presidente di Federalberghi Brindisi e vicepresidente della stessa associazione di categoria. Una proposta che potrebbe aiutare ad aumentare più velocemente il numero di vaccinati entro l’estate anche per salvare il turismo. 

 

Ultimo aggiornamento: 10:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA