Uomo investito nella stazione di Fasano: è un 58enne del posto

Uomo investito nella stazione di Fasano: è un 58enne del posto
FASANO - E' un 58enne fasanese l'uomo che domenica, intorno alle 16.55, ha deciso di farla finita gettandosi sotto il Frecciabianca Milano-Lecce mentre il convoglio attraversava a grande velocità la stazione di Fasano. Fino a tarda notte la Scientifica aveva cercato qualcosa sui binari che potesse far risalire all'identità dell'uomo ed infatti è sbucato un pezzo di tessera sanitaria in cui si leggeva un cognome e una data di nascita e un crocefisso in legno che la vittima, con ogni probabilità, portava al collo. Il corpo è rimasto dilaniato dal treno pertanto è stato difficile anche l'opera di recupero dei resti trasportati al cimitero di Ostuni.

L'uomo viveva solo e non era sposato. Molti viaggiatori, in attesa di partire dallo scalo fasanese, lo hanno visto passeggiare sul marciapiede nervosamente. Era molto vicino ai binari e qualcuno glielo avrebbe anche fatto notare ma di tutta risposta avrebbe detto di aspettare il treno. Poi, appena il Frecciabianca è sbucato all'orizzonte è sceso sui binari. Il macchinista lo avrebbe anche visto e tentato una frenata ma l'impatto è stato comunque devastante con il corpo trascinato per centinaia di metri e il convoglio che si è fermato poco distante dallo scalo. La circolazione dei treni sulla tratta Bari-Lecce è rimasta interrotta per oltre due ore fino a quando non è poi stata fatta riprendere su di un solo binario per poi tornare alla normalità in piena notte.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 19 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:48