In tour in moto a caccia di fondi per l'ospedale: l'idea di Vincenzo

Lunedì 16 Maggio 2022 di Gianni CANNALIRE

Vincenzo Iaia, 25enne di Torre Santa Susanna, ieri ha dato il via al suo progetto solidale. Inseguendo il sole, il giro del mondo in moto per raccogliere fondi utili per il reparto di oncoematologia pediatrica dell'ospedale di San Giovanni Rotondo.  A 12 anni vittima di un germinoma cerebrale, le cure e gli interventi presso la Casa Sollievo della Sofferenza, oggi che di anni ne ha 25 Vincenzo ha così voluto fattivamente ringraziare i sanitari del reparto. Ieri poco prima di mezzogiorno, dalla zona industriale del suo paese, è partito a bordo della sua Maya, una Honda Transalp 600 gialla e nera. Il suo obiettivo quello di sensibilizzare i cittadini per la lotta al tumore e per raccogliere fondi, attraverso una specifica piattaforma, gofundmed utili all'acquisto di beni per il reparto di oncoematologia pediatrica della Casa Sollievo. Un progetto insomma per la vita.

«Quel reparto per me è una casa»

«Quel reparto - ha detto Iaia - mi ha visto bambino malato di cancro ed ha accolto me e la mia famiglia proprio come lo si farebbe in una casa. Non so se ce l'avrei fatta se non avessi avuto tutto il sostegno e il supporto medico, sanitario, psicologico, scolastico ed anche economico di quell'ospedale. Si perché oltre al peso della sofferenza fisica dovuta agli interventi e alle lunghissime cure, il fardello più pesante da sopportare per un bambino spesso è quello di dover vivere lontano dagli affetti e dagli ambienti famigliari e rassicuranti in cui si è cresciuti». Oggi Vincenzo non ha dimenticato quelle sofferenze ma soprattutto quell'accoglienza, quelle premure, quella sensibilità di medici ed infermieri. Oggi sono un uomo, ma non dimentico quel bambino e tutti quei bambini con le loro famiglie e tutti quei medici e sanitari che sotto le vesti ufficiali sono anche amici, compagni di viaggio, angeli consolatori, ha concluso con un filo di emozione il protagonista di questa missione solidale.

Ruota panoramica a Brindisi: inaugurazione martedì pomeriggio

Obiettivo: raccogliere 50mila euro

L'obiettivo prefissato di raccolta di fondi è di 50mila euro. Ad augurare buon viaggio a Vincenzo Iaia il sindaco di Torre Santa Susanna Michele Saccomanno, il presidente della Provincia Toni Matarelli e le consigliere comunali Gilberta Giangrande e Anna Barbarello. La Voce a Sud organo d'informazione locale attraverso l'editore Raffaele Missere e la responsabile del giornale online Clarissa Randino ha donato un tamburello con una dedica speciale a Vincenzo Iaia. I fondi saranno raccolti unicamente online tramite siti di crowdfunding in maniera tale da consentire dare la massima diffusione e condivisione della raccolta fondi, permettendo a chiunque di poter devolvere la somma desiderata in maniera autonoma.

 

Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA