Torre Guaceto, vietato fumare nella riserva Wwf: «Tuteliamo ambiente e salute»

Sabato 6 Luglio 2019

Stop al fumo nell'oasi Wwf di Torre Guaceto, provincia di Brindisi. A partire da lunedì 8 luglio, dunque, al bando sigarette, sigari e affini, con l'obiettivo - spiegano dal consorzio - di «contrastare l'impatto antropico sull'area protetta, prevenire gli incendi e tutelare l'utenza della riserva».

«In base a quanto rilevato dal ministero della Salute e dall'Istituto superiore di sanità - è specificato - infatti, il fumo di tabacco risulta essere una delle principali cause di morte e di disabilità tra la popolazione. I rifiuti derivanti dal fumo di sigarette costituiscono materiale non biodegradabile e contengono un grande quantitativo di componenti nocive per l'ambiente e le sigarette rappresentano uno dei rischi di innesco di incendi boschivi».

Da non dimenticare l'incendio che, a fine giugno, ha distrutto macchia mediterranea e una porzione del canneto di Torre Guaceto. «Malgrado gli sforzi, che da sempre il Consorzio profonde sul fronte della sensibilizzazione dell'utenza contro l'abbandono delle cicche di sigaretta in spiaggia - afferma il presidente Corrado Tarantino -  ci sono ancora incivili che gettano i mozziconi nella sabbia. Non possiamo permettere che accada e non vogliamo che le famiglie che frequentano anche il nostro lido, debbano subire il fumo del vicino di ombrellone che, noncurante, accende una sigaretta nonostante la presenza di bambini o persone diversamente abili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA