Capolavoro del Francavilla: 2-3 a Matera e il Lecce è in fuga

Nzola
Straordinaria Virtus Francavilla, la sua è un'impresa da consegnare alla storia. Il 2-3 con il quale ha affondato il Matera davanti al pubblico dei lucani, ha un peso inestimabile per il futuro dei biancazzurri del presidente Magrì e, soprattutto per quello del Lecce che grazie alle imprese di due leccesi, Ciullo da Taurisano (allenatore del Taranto che ha annichilito il Foggia) e Antonio Calabro da Melendugno (mister della sorprendente Virtus) permettono ai giallorossi di volare in solitudine verso la serie B. Giochi ancora tutti da decidere, questo è naturale, ma oggi la classifica premia il cosidetto blocco jonico-salentino: Lecce-Francavilla-Taranto.
La partita di Matera - Per il sorprendente risultato finale e per quello che i ragazzi di mister Calabro hanno fatto vedere può essere senza ombra di dubbio definita la partita capolavoro: l'allievo (Calabro) che batte il maestro dei tempi del Gallipoli (Auteri). Calabro ha tirato fuori dal cilindro la semplicità dei movimenti ma soprattutto quella grande fame di sorprendere tutti e lasciare il segno sul campo di una corazzata. Della partita restano i 5 gol le numerosissime occazioni costruite e sprecate sui due fronti ma soprattutto il capolavoro di Nzola, da leggenda la sua realizzazione: sradica il pallone dai piedi di un avversario, si mangia tutto il campo, marca l'inverosimile e piazza il colpo del vantaggio. Si va al riposo col vantaggio che al via del secondo tempo diventa 0-2 con la prodezza di Alessandro. Partita chiusa? Niente da fare perché Carrozza riapre i giochi e riaccende il tifo lucano. Matera che forza i tempi e la Virtus, ancora con Nzola piazza il tris per un risultato che sembra da fantascienza ma è Lanini che piazza il 2-3. Sette infiniti minuti di recupero e urlo della Virtus.

IL TABELLINO

Matera: Tozzo; Mattera, Bertoncini, Ingrosso; Salandria, Iannini, Armellino, Casoli; Carretta, Negro, Strambelli. A disposizione: Bifulco, D’Egidio, Biscarini, Scognamillo, De Rose, De Franco, Dammacco, Armeno, Meola, Lanini, Gigli . Allenatore: Auteri.

Virtus Francavilla: Albertazzi; Idda, De Toma, Abruzzese; Pino, Prezioso, Galdea, Alessandro, Vetrugno; Nzola, Abate. A disposizione: Casadei, Turi, Pastore, Monopoli, Triarico, Albertini, Biason, Salatino, Finazzi, Ayina. Allenatore: Calabro.

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina.

Marcatori: pt, 37' Nzola; st, 3' Alessandro, 10' Carretta, 32' Nzola, 33' Lanini.


GLI ALTRI INCONTRI (25ma giornata)

Melfi - Fidelis Andria 1-2
Lecce - Siracusa  2-1
Taranto - Foggia 2-0
Messina - Catanzaro 2-1
Monopoli - Paganese 0-2
Casertana - Vibonese  1-2
Juve Stabia - Fondi  1-1
Akragas - Catania  2-1

Cosenza - Reggina  lunedì alle 20.45


LA CLASSIFICA

Lecce 52
Foggia  50
Matera  49
Juve Stabia  45
Virtus Francavilla  42
Cosenza  37
Fidelis Andria 37
Catania (-7)  35
Unicusano Fondi (-1)  35
Casertana (-2)  33
Siracusa  32
Monopoli  29
Paganese  27
Messina  27
Taranto 24
Akragas  24
Reggina  22
Catanzaro  21
Vibonese  19
Melfi (-1)  17


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 12 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:57