Test rapidi a studenti e prof prima del ritorno fra i banchi: si comincia da Mesagne e Ceglie

Sabato 2 Gennaio 2021 di Maria GIOIA

Test rapidi: si parte. Primi Comuni già pronti. Da martedì 5 a venerdì 8 gennaio presso il palazzetto dello sport, studenti, docenti e personale Ata di Ceglie Messapica avranno la possibilità di sottoporsi gratuitamente al tampone antigenico rinofaringeo al fine di effettuare uno screening anti-covid su tutta la popolazione scolastica per un rientro sicuro in classe. Lo ha annunciato il sindaco Angelo Palmisano in una nota stampa, raccogliendo il commento positivo della consigliera d'opposizione Giusy Resta, che nelle scorse settimane aveva chiesto una campagna di screening per le scuole cegliesi. Come ha spiegato il primo cittadino, le operazioni di controllo saranno effettuate in collaborazione con l'azienda sanitaria locale brindisina e i medici e egli operatori sanitari cegliesi: «Preme sottolineare la collaborazione con ASL Brindisi, che fornirà circa tremila tamponi, con i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari cegliesi, i quali su base volontaria procederanno alla somministrazione, e con i dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado del territorio, responsabili di raccogliere le adesioni da parte della comunità scolastica alla quale fanno capo». Per questo motivo, Palmisano ha aggiunto: «L'amministrazione comunale desidera invitare il personale sanitario cegliese a rendersi disponibile nelle giornate stabilite e compiere un ulteriore sforzo per garantire la sicurezza e la salute delle generazioni più giovani. Obiettivo ultimo dell'iniziativa è consentire un rientro sicuro per una delle fasce più deboli della popolazione che ha già tanto risentito delle limitazioni imposte dalla pandemia da Covid-19». Alla luce dell'iniziativa annunciata dal sindaco, Resta ha commentato: «Prendo atto con soddisfazione che la mia richiesta con la quale, lo scorso 19 novembre, sollecitavo il sindaco per l'effettuazione di uno screening anti Covid per tutti gli alunni e il personale scolastico abbia avuto riscontro e finalmente tutti potranno avvalersene».
Tutto pronto anche a Mesagne, dove il Comune ha deciso di effettuare lo screening volontario anti Covid, su tutta la popolazione scolastica. Il test è completamente gratuito e sarà praticato, da medici e infermieri volontari, a circa 2 mila studenti.


Si comincia oggi e si proseguirà nei giorni 3, 4, 5 e 6 gennaio. I test saranno eseguiti la mattina dalle ore 9 alle ore 13 e il pomeriggio dalle 15 alle 19, negli spazi che saranno indicati alle famiglie dalle scuole. Nel caso di esami positivi, l'Asl di Brindisi effettuerà immediatamente il tampone molecolare, secondo le procedure previste.
Intanto, l'appello lanciato dal presidente della Provincia Riccardo Rossi tramite l'Ordine dei medici comincia ad ottenere qualche risultato. «Al 31 dicembre - riferisce infatti Rossi - alla lettere inviata tramite l'Ordine hanno risposto, in tutta la provincia, 16 medici. Spero, comunque, che le adesioni possano aumentare ulteriormente». Per quanto riguarda, in particolare, il capoluogo, dati più precisi si conosceranno nella giornata di oggi. «Ciascun Comune - ricorda infatti il presidente della Provincia e sindaco di Brindisi - sta provando a raccogliere altre adesioni, anche attraverso le scuole. Come abbiamo fatto anche noi. E so che alcune scuole hanno trovato, tra i genitori degli alunni, alcuni medici disponibili. Domani (oggi per chi legge) faremo il punto e sapremo qual è il numero preciso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento