Una borsa schermata per fare piazza pulita nei supermercati, arrestato

Sabato 6 Novembre 2021

Rubava nei supermercati del sud est barese e del brindisino utilizzando una borsa schermata a tracolla ma non aveva fatto i conti con il fiuto dei carabinieri della stazione di Monopoli agli ordini del luogotenente Denis Michilini.

L'arresto da parte dei carabinieri

Martedì scorso i militari dell'Arma monopolitana hanno arrestato per furto aggravato continuato un cittadino georgiano di 40 anni residente a Conversano. L'uomo è stato fermato a Fasano dove aveva commesso dei furti in ben 4 supermercati. Le indagini sono iniziate nel mese di settembre dopo la segnalazione di vari supermercati derubati di derrate alimentari e prodotti cosmetici a Monopoli, ma anche a Polignano a Mare, Conversano e Castellana Grotte con ammanchi di migliaia di euro.

Allertati i carabinieri della stazione di Monopoli, questi individuavano un sospetto che utilizzava un'Audi grigia. Martedì è scattata la trappola. I militari hanno seguito l'uomo sino a Fasano dove si era spostato perché nel sud est barese aveva fatto piazza pulita e rischiava di essere riconosciuto. Dopo aver rubato nei quattro supermercati fasanesi l'uomo è stato fermato dopo un inseguimento sulla statale 16, con i carabinieri che gli hanno trovato in auto oltre 300 euro di prodotti e alcolici che aveva appena rubato dagli esercizi. Nel mezzo è stato anche rinvenuto un dispositivo elettronico tipo jammer per eludere i sistemi di antitaccheggio.
La tecnica della borsa schermata è ormai collaudata. Per evitare il rischio di placche antitaccheggio nascoste e dunque di far suonare l'allarme non appena si varca la porta d'uscita, i ladri si organizzano con una borsa schermata: all'esterno sembra un normale accessorio, all'interno strati di cartone, nylon e soprattutto fogli di alluminio servono ad ingannare il dispositivo di sicurezza posto alle casse o vicino alle porte dei negozi o, come in questo caso, dei supermercati. Con questo originale strumento, che anche gli occhi esperti dei negozianti hanno imparato a conoscere, il georgiano è riuscito a mettere a segno diversi colpi.

La tecnica della borsa schermata se fino a qualche anno fa era una novità, ora appare un metodo abbastanza inflazionato. A tradire però il 40enne sono stati i tanti furti e soprattutto nella stessa zona. Ai militari dell'Arma è bastato, poi, visionare le immagini delle telecamere dei circuiti interni per individuare il sospetto che, peraltro, doveva aver fiutato qualcosa se è vero che da Monopoli e sud est barese era passato alla vicina Fasano per colpire.
A.Spa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA