Rapina in gioielleria con kalashnikov: arrestato 25enne brindisino

Rapina in gioielleria con kalashnikov: arrestato 25enne brindisino
Un 25enne di Brindisi è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo investigativo del Comando Provinciale di Matera poiché ritenuto responsabile, in concorso con altri complici da identificare, di una rapina in una gioielleria compiuta in un centro commerciale a Matera, località Venusio, nelle prime ore del pomeriggio del 29 agosto scorso. Erano in quattro, uno rimasto alla guida di una Fiat Grande Punto, rubata in provincia di Lecce. In tre fecero irruzione, tutti coperti con tute bianche da capo a piedi ed uno di essi con un'arma lunga automatica con cui minacciò la commessa ed alcuni clienti facendoli sdraiare a terra. Furono portati via trecento pezzi in oro, per un totale di un chilogrammo. I banditi forzarono alcune vetrinette di esposizione ma non completarono la razzia poiché scattò un allarme che fece sprigionare un fumogeno. Nella fuga, come diversivo e come ostacolo per le forze dell'ordine, fu dato fuoco al veicolo e fu utilizzato un van per lasciare il luogo. Stando alle indagini, il 25enne arrestato risultava in zona sia il giorno della rapina che la domenica precedente, per un sopralluogo. Inoltre sarebbe proprio lui ad aver noleggiato il van utilizzato per scappare. L'accusa è concorso in rapina aggravata continuata, ricettazione e porto abusivo di armi da fuoco. Dopo l'arresto, il giovane è stato condotto in carcere a Brindisi in esecuzione della misura cautelare emessa dal Tribunale di Matera su richiesta della Procura.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 12 Febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento: 14:00