Puglia, antiche dimore e masserie in vetrina alla Fiera del lusso di Firenze: ecco l'elenco dei gioielli da mostrare

Puglia, antiche dimore e masserie in vetrina alla Fiera del lusso di Firenze: ecco l'elenco dei gioielli da mostrare
di Oronzo MARTUCCI
4 Minuti di Lettura
Giovedì 22 Luglio 2021, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 14:43

Anche quest’anno, come nel 2020, la Puglia riempirà le strutture di accoglienza soprattutto con i turisti di prossimità e con gli italiani, ma l’obiettivo è quello di tornare ad accogliere stranieri e a far crescere la percentuale degli stessi, cercando di ritagliare uno spazio sempre più ampio nel luxury, per far crescere il fatturato delle aziende turistiche e per incentivare l’occupazione.
Proprio per dare corpo a questo obiettivo La Puglia è in questi giorni a Firenze, con Pugliapromozione per partecipare all’evento internazionale del settore luxury Duco Italy 2021, dedicato alla promozione dell’eccellenza dell’ospitalità italiana verso i più importanti intermediari del mondo del turismo di alta gamma, con particolare riferimento al mercato nordamericano. A Firenze sono presenti dal 20 al 23 160 top buyers qualificati dell’industria dei viaggi di lusso, selezionati dagli organizzatori con un accurato processo dai seguenti Paesi: 60% Stati Uniti d’America; 12% Regno Unito; 9% Australia; 8% Canada; 8% mercati europei (ad eccezione del Regno Unito); 3% altri Paesi del mondo. Nel 2019 La perdita più consistente di turisti stranieri in Puglia ha infatti riguardato i flussi dagli Stati Uniti d’America: nel 2019 gli arrivi erano stati 80.840 e le presenze 206.973, con una quota molto alta nelle strutture a 5 stelle e nelle masserie, poiché gli americani cercano il mare nella vacanza ma anche una esperienza da vivere. Gli arrivi nel 2020 si sino ridotti a 6.482 e le presenze a 20.097 (ha pernottato in Puglia 1 americano a fronte dei 10 del 2019). Le strutture a 5 stelle pugliesi sono pronte a riprendere i rapporti con i tour operator statunitensi per tornare ai livelli del periodo pre covid e superarli.

I gioielli in vetrina


Sono undici le strutture turistiche pugliesi del Luxury rappresentate a Firenze:

  • Tenuta Furnirussi (localizzata a Serrano, nella Grecìa salerntina),
  • La Fiermontina Urban Resort e Palazzo Bozzi Corso by La Fiermontina di Lecce;
  • La Peschiera e Il Melograno di Monopoli;
  • Canne Bianche Life Style Hotel,
  • Masseria Montenapoleone,
  • Indigenus Experiences (anche conosciuto come Borgo Egnazia),
  • Masseria Torre Coccaro,
  • Pettolecchia Collection (lido)
  • Masseria Torre Maizza di Fasano.

Risulta evidente la prevalente la presenza delle strutture luxury dell’area di Fasano, dove vi è una percentuale di posti letto a 5 stelle lusso tra le più alte d’Italia.
«Le imprese pugliesi del settore sono sempre più competitive e in grado di offrire una gamma di proposte e servizi sempre più personalizzati per costruire una esperienza di viaggio su misura, in una terra ancora autentica e al di fuori dei circuiti di massa», evidenzia Alfredo de Liguori, responsabile Marketing di Pugliapromozione. «In Puglia il lusso è sempre più legato alla esclusività e autenticità della nostra destinazione. L’unicità di masserie e dimore storiche, l’offerta enogastronomica, la natura e il patrimonio storico architettonico sono gli elementi che permettono ai tour operator internazionali di costruire esperienze di vacanza personalizzate uniche nel mediterraneo», aggiunge.

L'evento

A Firenze, le imprese pugliesi dei turismo del lusso hanno modo di incontrare top buyer del segmento per approfondire e rafforzare le relazioni commerciali già esistenti e sviluppare nuove occasioni di business con agenti di viaggio, tour operator, travel designers, concierge service suppliers, event e weddingplanners. «Attraverso incontri mirati possono conoscere e approfondire le reciproche opportunità̀ di lavoro sia durante gli appuntamenti di quindici minuti dell’agenda che proseguendo attraverso eventi di networking serali», fanno sapere da Pugliapromozione. La presenza dell’Agenzia regionale turistica come destination partner è realizzata attraverso l’allestimento di una Casa Puglia dove le imprese pugliesi possono sviluppare attività di pubbliche relazioni per il posizionamento del brand Puglia e del comparto dell’ospitalità e dell’accoglienza. Casa Puglia è stata allestita con decorazioni tipiche pugliesi. Ai buyer internazionali provenienti dai diversi mercati, vengono presentati contenuti audio video sulla offerta turistica pugliese e degustazioni con piatti tipici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA