Playstation 5 introvabili, ma a Brindisi c'è chi le vende online: è giallo

Giovedì 3 Dicembre 2020 di Francesco RIBEZZO PICCININ

Dopo che le scorte, in tutti i negozi fisici e online, si sono letteralmente vaporizzate, sul web impazza la ricerca delle nuovissime PlayStation 5, console di nuova generazione della Sony. Il desiderio di acquistare l'ultimo modello è talmente tanto che alcune persone, che sono riuscite ad accaparrarsene più di una, le stanno vendendo su siti come Ebay a prezzi folli, perfino oltre i mille euro. Riuscendo a trovare, tra l'altro senza problemi, compratori disposti a sborsare cifre quasi tre volte superiori al valore della Ps5.


E mentre la frenesia impazza, sta diventando un caso nazionale - sui portali specializzati e sui siti di news dedicati a tecnologia e videogame - quello di Euromediashop, rivenditore online il cui sito è apparso sul web solo alla fine di ottobre. L'azienda, il cui amministratore risulta Christian Ciciriello, ha sede legale in via Gioacchino Rossini 31, a Tuturano, in quello che sembrerebbe a prima vista un condominio. Il magazzino nel quale si troverebbero i prodotti, invece, risulta in via Enrico Fermi 5/F, dunque nella zona industriale di Brindisi. A differenza dell'immagine presente sulla pagina web, tuttavia, accanto al cancello di entrata non è presente l'insegna con il nome della società.


Il sito, che ha lanciato una campagna di marketing particolarmente aggressiva il Lombardia attraverso la società pubblicitaria Basic Media di Cilavegna (in provincia di Pavia) tramite vele e volantini, propone l'acquisto delle introvabili Ps5 al prezzo scontatissimo di 419 euro, contro quello applicato ovunque di 499, per la versione normale e di 349 (invece che 419) per la Digital edition. Ma la PlayStation 5 non è l'unico prodotto in vendita sull'e-shop, che offre - sempre a prezzi scontatissimi - console di ultima generazione, come Xbox serie X e serie S, e non solo; smartphone; tablet; pc fissi e notebook dedicati al gaming; elettrodomestici; televisori; fotocamere; droni e perfino monopattini elettrici.
La notizia delle Ps5 in saldo ha, comprensibilmente visto che le console Sony sono attualmente introvabili non solo in Italia, fatto il giro dei portali specializzati, generando tuttavia non poche perplessità. Innanzitutto perché, come detto, il sito risulta aperto solo alla fine di ottobre, dunque non ha una lunga storia e non ha potuto ottenere la credibilità che hanno invece altri portali che non siano i big internazionali come Amazon e Ebay o anche quelli nazionali come Unieuro o Mediaworld, solo per citarne un paio.


Il sito, tra l'altro, dalla serata di martedì alla tarda mattinata di ieri era offline, generando ulteriori dubbi. Anche se sulla pagina Facebook di Euromediashop è poi arrivata la spiegazione, che faceva riferimento ad un eccesso di contatti che avrebbe mandato in crash i server. Ma a creare incertezza è anche il fatto che il ritiro in magazzino sia consentito solo dopo il 22 dicembre e che il venditore non accetti pagamenti tramite Paypal. Non solo. Sebbene nella sezione Metodi di pagamento sia menzionata anche la possibilità di utilizzare la carta di credito, una volta che si inserisce il prodotto nel carrello e si va al checkout gli unici metodi consentiti sono il bonifico bancario e la ricarica Postepay. Che rimandano ad un Iban effettivamente esistente e collegato ad un conto di Poste Italiane attivato presso l'ufficio postale centrale di Brindisi, in piazza Vittoria. La partita Iva, da una verifica sul sito dell'Agenzia delle entrate, risulta effettivamente attiva ed a nome di Christian Ciciriello e l'azienda è presente nel Registro imprese con sede a Brindisi in via Rossini 31 e come attività di Commercio elettronico di prodotti elettronici, di mascherine non chirurgiche e guanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA