Raccoglie un petardo dall'asfalto e gli esplode in mano: 13enne perde un dito

Raccoglie un petardo dall'asfalto e gli esplode in mano: 13enne perde un dito
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Gennaio 2020, 15:46 - Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio, 09:25
Stava giocando con degli amichetti per strada quando un petardo inesploso appena raccolto da terra è scoppiato nella sua mano sinistra, facendo saltare la parte superiore del dito medio. Corsa in ospedale e intervento chirurgico per un 13enne di Francavilla Fontana, Brindisi, cui è stata amputata parte del dito medio della mano sinistra.

Capodanno al lavoro, dai petardi all'abuso di alcol e droghe: 102 interventi delle ambulanze del 118
Botti di Capodanno: un morto e 204 feriti in tutta Italia. È la prima vittima dal 2014
Sequestrati 15 chili di botti illegali: denunciata la venditrice

Sottoposto nella notte tra San Silvestro e Capodanno ad un delicato intervento chirurgico di ricostruzione, il ragazzo è stato poi dimesso. Le sue condizioni sono relativamente buone. Si tratta dell’unico incidente causato dall’esplosione di botti nella Città degli imperiali, dove il fenomeno è rimasto così confinato al quartiere Musicisti, teatro dell’episodio.

Sul posto, per i rilievi del caso, i carabinieri della locale compagnia, che hanno ricostruito quanto accaduto. Il 13enne è stato subito soccorso dalla madre, che si trovava nelle vicinanze. È stata la donna ad accompagnare il ferito al Pronto Soccorso del Camberlingo prima della corsa, in codice rosso, al nosocomio brindisino dove, dopo l’intervento, è stato affidato alle cure dei medici nel reparto di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva. Il ragazzo non è in pericolo di vita.
© RIPRODUZIONE RISERVATA