Oria, spari contro la porta di casa sbagliata: preso uno dei 3 responsabili

Oria, spari contro la porta di casa sbagliata: preso uno dei 3 responsabili
È accusato di aver esploso sei colpi di fucile contro la porta dell'abitazione di una donna di Oria, in provincia di Brindisi, insieme ad altri due soggetti non ancora identificati. I carabinieri di Francavilla Fontana hanno arrestato nel giro di 8 giorni il presunto autore del fatto avvenuto nella tarda serata del 27 maggio scorso. Pierluigi Chionna, 40enne residente a Oria, è accusato in concorso con altre due persone di porto in luogo pubblico di un fucile a canne mozze completo di caricature e 6 cartucce calibro 12 e della distruzione della porta d'ingresso dell'appartamento. A incastrarlo le immagini della videosorveglianza in zona che hanno ripreso il fatto, l'arrivo degli attentatori e la loro fuga. Ma soprattutto il modo di camminare particolare del 40enne e la Bmw immortalata dalle telecamere, intestata alla madre ma usata da lui. Già noto per reati contro il patrimonio e per stupefacenti, Chionna è ora ristretto nella Casa Circondariale di Brindisi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 4 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento: 13:36