Nebbia e pulviscolo nell'aria, l'atmosfera è surreale: riaperto l'aeroporto di Brindisi

Nebbia e pulviscolo nell'aria, l'atmosfera è surreale: riaperto l'aeroporto di Brindisi
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Marzo 2016, 09:35 - Ultimo aggiornamento: 18:11

L’Italia è stata investita dalla nuova e si spera ultima ondata di maltempo: il ciclone “Gaby”, proveniente dal deserto del Sahara (nelle foto di Max Frigione ecco come si presentava Brindisi questa mattina).
 



I voli cancellati, dirottati su Bari e riprogrammati da Brindisi

Bologna - Brindisi  FR4338  dirottato su Bari  /  Brindisi – Bologna  FR4339 cancellato
Milano Orio al Serio – Brindisi  FR8885 dirottato su Bari /  Brindisi – Milano Orio al Serio  FR8886 cancellato
Pisa – Brindisi FR9778 dirottato su Bari / Brindisi – Pisa FR9779 cancellato
Roma FCO - Brindisi  FR7103 dirottato su Bari / Brindisi – Torino FR8826 cancellato
Londra STN – Brindisi  FR4976 dirottato su Pescara / Brindisi – Londra STN FR4977 previsto rientro ferry flight su BDS per effettuare il volo BDS-STN
Roma FCO-Brindisi  AZ1621 dirottato su Bari / Brindisi – Roma FCO AZ1624 riprogrammato da Bari – passeggeri trasferiti via superficie
Milano LIN-Brindisi  AZ1629 dirottato su Bari / Brindisi – Milano LIN  AZ1642 cancellato
Basilea – Brindisi  U21237 dirottato su Bari / Brindisi – Basilea  U21238 riprogrammato da Bari – passeggeri trasferiti via superficie
Milano MXP-Brindisi U22825 dirottato su Bari / Brindisi – Milano Malpensa  U22826 previsto rientro ferry flight su Brindisi per effettuare il volo BDS-MXP
Ginevra – Brindisi  U21545 dirottato su Bari / Brindisi – Ginevra  U21546 previsto rientro ferry flight su Brindisi  per effettuare volo BDS-GVA

Il "ciclone".
Gaby è nato nel cuore del Maghreb, tra Algeria e Tunisia, e ha iniziato il suo lento percorso che da ieri lo ha portato nel Mezzogiorno d'Italia. Nonostante il vento caldo, che oggi ha portato con sé nebbia e polvere tali da comportare ritardi nei voli dell'aeroporto di Brindisi per scarsa visibilità, il ciclone riporterà anche il maltempo nella seconda parte della settimana, perché dopo il suo transito sulle regioni meridionali, si sposterà sui Balcani spingendo masse d’aria fredde provenienti da nord/est verso l’Italia.

La tempesta di sabbia ha provocato la chiusura dell'aeroporto di Brindisi: i voli in arrivo stamani sono stati dirottati all'aeroporto di Bari e i passeggeri poi trasferiti sui pullman per raggiungere il capoluo messapico. Lo scalo è stato riaperto da alcuni minuti, grazie anche ad un temporale  che ha fatto precipitare al suolo i pulviscoli di sabbia. In questi minuti gli aerei scesi a Bari si stanno trasferendo vuoti a Brindisi per consentire il normale flusso delle partenze programmate. 



ALLERTA METEO
Nonostante il gran caldo di queste ore, con temperature elevatissime in tutto il Centro/Sud, invaso da ingenti quantità di polvere desertica che renderà l’atmosfera surreale e gialla di sabbia e pulviscolo provenienti dal cuore del deserto, il ciclone porta dunque con sé anche l'allerta meteo con violenti temporali, grandinate, piogge torrenziali, venti impetuosi e mareggiate di scirocco sulle coste esposte. Non si possono escludere violenti fenomeni vorticosi come trombe d’aria o trombe marine a causa dei forti contrasti termici tra il caldo e l’aria fredda in arrivo da Nord/Est con le turbolenze del ciclone.

Il ciclone abbandonerà l’Italia in modo definitivo soltanto sabato 26, ma sarà una tregua brevissima perché le condizioni meteorologiche peggioreranno ancora nel giorno di Pasqua e anche lunedì 28 la Pasquetta potrebbe essere in parte compromessa dal maltempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA