E' morto Giuseppe Perrucci, giornalista e "artista creativo" del mandolino

Mercoledì 18 Marzo 2020
Giuseppe Perrucci

Stroncato da un infarto è morto stamane nell'ospedale di Brindisi Giuseppe Perrucci, giornalista e storico corrispondente di Quotidiano per i comuni dell’entroterra brindisino. Aveva 69 anni era di Torre Santa Susanna e aveva lavorato a lungo presso l’ex Iacp di Brindisi.
Un uomo attento, ha raccontato con rispetto e curiosità la realtà di un territorio, facendolo con quella sensibilità che lo ha reso un personaggio autorevole e sopra le parti. Si definiva ironicamente un “artista creativo”, ma artista lo era davvero e lo aveva espresso con la sua grande passione per la musica e il mandolino. Con la sua famiglia (la moglie Gianna, con i figli Francesca, Patrizia, Giovanni e Antonio) aveva formato il gruppo “Concertino romantico” portando in Italia e all’estero le canzoni della tradizione italiana elaborate con arrangiamenti che hanno suscitato i favori della critica internazionale.
Giuseppe Perrucci due settimane fa aveva subìto un intervento chirurgico in un ospedale di Taranto, poi una lenta ripresa alternata a ricadute.  Stamattina la morte dovuta a una crisi cardiaca.
In un post il sindaco di Torre Michele Saccomanno ha scritto "Non potevi scegliere momento peggiore per andartene...Non ho parole... un pezzo dell'informazione Torrese va via".

Ultimo aggiornamento: 19 Marzo, 12:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA