Matrimoni, prove di ripartenza.a mancano le certezze

Domenica 16 Maggio 2021 di Lucia PEZZUTO

Matrimonio Covid free? Si spera. E comunque nulla dovrebbe sbloccarsi prima di giugno. Riparte, dunque, ma tra non poche incognite la stagione delle cerimonie: con il green pass e sotto la guida del Covid manager.

Il protocollo delle categorie

Ė stato presentato nei giorni scorsi il nuovo protocollo del Matrimonio Covid free per la ripresa delle cerimonie in Puglia, in prima linea anche il presidente della categoria Wedding Confcommercio di Brindisi, Pierangelo Argentieri, che con gli altri colleghi del settore hanno posto le regole affinchè si possa tornare a festeggiare i matrimoni in tutta sicurezza. Il protocollo nasce dall'unità di intenti delle delegazioni Wedding Confcommercio di Brindisi, Lecce e Taranto con l'associazione Pwpa (Puglia Wedding Production Association-Sposiamo la Puglia) che insieme hanno elaborato le linee affinché gli operatori del settore e gli organi di controllo possano gestire al meglio l'organizzazione dei ricevimenti di nozze in sicurezza. Partendo dal presupposto che il protocollo vale solo per le regioni in zona gialla o bianca, è basilare certificare la negatività al Covid di invitati e sposi attraverso un certificato di vaccinazione o di guarigione, il free pass, o un attestato che stabilisce l'esito negativo del tampone. «La partecipazione alle nozze è dunque autorizzata solo dopo lo screening con l'utilizzo di tamponi per ridurre al minimo il rischio di contagio tra gli invitati o in alternativa la presentazione del certificato di vaccinazione con la creazione di un database per la tracciabilità immediata dei partecipanti».

Gli obblighi degli sposi

Gli sposi hanno l'obbligo di informare gli invitati di tutte le procedure contenute nel protocollo e comunicheranno alla struttura in cui festeggeranno il matrimonio la lista dei partecipanti che sarà utile in fase di check-in quando si dovrà consegnare una autodichiarazione o una copia del certificato di vaccinazione o di guarigione o di esito negativo al tampone. I futuri coniugi dovranno anche individuare il referente covid che raccoglierà e conserverà per le due settimane successive alle nozze la documentazione in fase di check-in e vigilerà sul rispetto delle restrizioni da parte degli ospiti durante l'evento.
«La gente ora è più cosciente rispetto al passato, sa che deve seguire le direttive- spiega Pierangelo Argentieri, presidente del Weeding Confcommercio di Brindisi-  Inoltre la campagna vaccinale comincia ad avere i suoi effetti e nessuno si fa problemi se si parla di green pass. Tutto questo ci fa ben sperare. Ora ci auguriamo di poter ripartire da giugno. Nel frattempo sono stati presentati tutti i protocolli e ci si muove con il supporto del Covid Manager, una figura diventata ormai indispensabile. Noi avevamo già sperimentato lo scorso anno». Così riparte il Wedding in Puglia, la speranza è che la Regione dia il via libera a partire da giugno ma le prenotazioni sono già ripartite seppur con qualche eccezione. «Qualcuno preferisce ancora rinviare soprattutto i matrimoni che arrivano da altre regioni, perché c'è ancora tanta incertezza. In questi casi, infatti, c'è anche da organizzare la permanenza degli ospiti ed è un po' più complicato- spiega Argentieri- Per il resto c'è tanta voglia di sposarsi. Il fatto che ora sia tutto più flessibile ci aiuta e poi c'è la voglia di tornare alla normalità». Il settore del Wedding come quello del turismo in generale è stato uno tra i settori maggiormente penalizzati dalla pandemia, molte realtà imprenditoriali non riusciranno a riprendere la propria attività.
«In un anno di pandemia abbiamo perso il 90 per cento dei guadagni. E' stato devastante- ha sottolineato, ancora, Argentieri- E questo non dipende dalla capacità imprenditoriale , è che tutti siamo stati travolti dal treno del Covid. Ora però c'è bisogno di ripartire anche con tante incognite. Bisogna dare un segnale di ottimismo. Noi siamo pronti con tanto entusiasmo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 10:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA