Lotta ai parcheggiatori abusivi, in 4 rischiano il Daspo urbano

Lotta ai parcheggiatori abusivi, in 4 rischiano il Daspo urbano
Parcheggiatori abusivi presso il centro commerciale Le Colonne, l'ospedale Perrino, la stazione ferroviaria e via del Mare. Il bilancio del nuovo servizio di contrasto, messo in atto dalla Polizia di Stato e da quella Locale è stato di cinque denunce in stato di libertà che potrebbero ora fare scattare scattare il Daspo Urbano che, oltre ai parcheggiatori abusivi, colpisce chi viene inoltre trovato in stato di ubriachezza o compie atti contrari alla pubblica decenza. Nelle mani degli agenti sono finiti 4 persone recidive che nel passato erano state già sorprese nella flagranza della stessa attività illecita e per questo destinatari di provvedimenti sanzionatori amministrativi, proprio in applicazione della recente normativa che inasprisce le sanzioni per i parcheggiatori abusivi.
La posizione dei 5 trasgressori è già al vaglio per l'eventuale emanazione del Daspo Urbano, un provvedimento che impone il divieto di accedere, per un tempo stabilito, nell'area cittadina dove volgevano l'illecita attività. E' stata elevata anche una sanzione amministrativa di 800 ero a carico di una new entry nel mondo dei parcheggiatori abusivi. Gli agenti dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura, in sinergia con quelli del Comando della polizia locale, hanno quindi effettuato un servizio mirato al contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi cercando di migliorare la vivibilità della città. L'intento del nuovo servizio è stato quello di prevenire comportamenti che hanno un immediato riflesso sulla sicurezza urbana, dal momento che l'attività di parcheggiatore abusivo produce un grande disagio agli utenti, ai quali viene chiesto un indebito pagamento che sovente è assecondato solo per timore di ritorsioni sulla propria autovettura o ulteriori fastidi ovvero per evitare liti.
Nel corso dell'operazione (concentrata sui luoghi più gettonati dai parcheggiatori, come il centro commerciale Le Colonne, l'ospedale Perrino, la stazione ferroviaria e via del Mare) sono stati impiegati i Nibbio, i motociclisti della Sezione volanti e quelli della polizia locale. Purtroppo, non è la prima volta che le forze dell'ordine cercano di mettere un freno all'attività illecita di questi parcheggiatori. Un triste fenomeno che l'anno scorso ha addirittura visto l'accoltellamento di un giovane nigeriano presso uno degli ingressi del centro commerciale Le Colonne. L'extracomunitario era stato colpito con un grosso coltello da cucina all'addome, al volto e a una mano (molto probabilmente nel tentativo di ripararsi dal fendente) da un brindisino che, a quanto pare, frequenta l'area commerciale esterna come parcheggiatore abusivo. Lo scontro tra i due era avvenuto alla presenza di diverse persone a pochi passi dall'ingresso, ma l'azione, dopo l'accoltellamento, aveva inoltre avuto una seconda fase: altri due giovani extracomunitari avevano inseguito all'interno della galleria commerciale l'aggressore brindisino, scatenando veri momenti di panico tra la gente. S.Mor.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 19 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento: 09:12