Rubavano telecamere per aggirare i circuiti di sorveglianza: arrestati in 4

Giovedì 12 Settembre 2019
L'operazione dei carabinieri

ORIA - Quattro persone sono state arrestate a Oria, in provincia di Brindisi, per il furto di telecamere dei circuiti di videosorveglianza. I furti erano finalizzati al successivo utilizzo degli apparati in circuiti paralleli clandestini.
I carabinieri non escludono tuttavia che l'obiettivo, una volta fatte sparire le telecamere, fosse quello di compiere spaccate, rapine, assalti ad attività commerciali. Il coinvolgimento degli indagati è confermato anche per la singolare modalità di condotta, infatti i furti sono stati commessi a telecamere «attive» con la registrazione del reato a distanza ravvicinata.


Questa modalità ha consentito agli inquirenti di documentare il furto mentre era in atto e individuare gli autori, riconosciuti, poi, sulla base delle video-registrazioni dai Carabinieri della Stazione che hanno operato. L'attività investigativa ha fatto emergere per tutti i 20 episodi oggetto d'indagine. Tra i bersagli dei furti stazioni di servizio per l'erogazione di carburante, negozi e punti di ristoro.

Ultimo aggiornamento: 11:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA