L'emiro torna a Brindisi e riabbraccia la donna che lo ospitò 21 anni fa

L'emiro torna a Brindisi e riabbraccia la donna che lo ospitò 21 anni fa
BRINDISI - Lo straordinario yacht con a bordo i reali del Qatar attraccato nel porto in questi giorni ha fatto sognare i brindisini. Lungo 124,4 metri è uno dei panfili più grandi al mondo ed appartiene all’emiro Hamad bin Khalifa Al Thani, ma quello che nessuno sa è che legata allo yacht e al suo emiro c’è una splendida favola da raccontare e la protagonista è Teresa Borsetti, una donna brindisina di 89 anni. Teresa ha conosciuto di persona l’emiro e l'ha rivisto proprio in questi giorni. La loro è una conoscenza di lunga data perché 21 anni fa lo ha ospitato proprio nella sua casa in via Thaon De Revel, in quella zona più antica del porto di Brindisi: “le sciabiche”. Era il 1997 quando lei e l’emiro si sono incontrati la prima volta. Hamad bin Khalifa Al Thani, proprio come oggi, aveva fatto scalo nel porto di Brindisi e seguito dalle sue guardie del corpo passeggiava a piedi ammirando le bellezze della nostra città. All’improvviso, però, l’illustre turista aveva avuto bisogno di una toilette ma nonostante si fosse guardato intorno e avesse chiesto indicazioni alla gente per strada nessuno era stato disponibile ad aiutarlo ad eccezione di Teresa. Teresa quel giorno aprì le porte della sua casa e mise a disposizione dell’emiro il suo bagno.
Quel gesto così semplice e naturale non è mai stato dimenticato dal nobil uomo che a distanza di ben 21 anni, tornando a Brindisi, ha voluto rincontrare quella donna tanto gentile e genuina. Ieri mattina così le guardie del corpo del emiro dopo un sopralluogo hanno accompagnato il reale presso l’abitazione della donna. Teresa così ha accolto nuovamente nella sua casa l’emiro, come fosse un vecchio amico di famiglia. Entrambi sono stati felici di ritrovarsi, con Teresa c’erano anche figli e nipoti, è stata una gran festa. Emozionati ed entusiasti per quella visita inaspettata. L’emiro ha trascorso con Teresa e la sua famiglia un’ora e mezza, hanno chiacchierato ed hanno sorseggiato il caffè. L’emiro ha portato anche un dono come segno di affetto e riconoscenza alla donna che un tempo fu così gentile e disponibile con lui.
Ma le sorprese, come si suol dire, non finiscono qui: il reale ha invitato Teresa e la sua famiglia a trascorrere il prossimo Natale nel Qatar, ovviamente come suoi ospiti. Così prima di ripartire alla volta di Otranto e proseguire il suo viaggio l’emiro e Teresa si sono salutati con la promessa di rivedersi molto presto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 17 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:31