Il comandante dei vigili due volte positivo: «Finalmente sono guarito»

Giovedì 7 Maggio 2020 di Bernardetta PENNETTA
Tonio Orefice
«Dopo 56 giorni di una particolare esperienza - che non avrei pensato di attraversare - posso, finalmente, ritornare a respirare con i miei sensi la vita che c'è fuori da questa stanza. Grazie a tutti per avermi fatto sentire la vostra vicinanza: ancora una volta ho avuto prova che la Vita ha senso se vissuta per gli altri, con gli altri». E’ con questo messaggio che il comandante della Polizia municipale di Brindisi, Tonio Orefice, ha voluto comunicare la sua guarigione a tutti i suoi numerosi amici e alle tante persone che sono gli state vicino in questi due lunghi mesi dopo essere risultato per ben due volte positivo al Coronavirus.
 

L’ha fatto questa mattina subito dopo aver ricevuto la telefonata dalla Asl di Lecce che comunicava la negatività del terzo tampone. E’ il momento della gioia che il comandante sente di condividere con tutti ma è anche il momento di uscire da casa per recarsi personalmente sul posto del lavoro. Il suo lavoro che, in realtà, pur essendo costretto a rimanere in casa dal 12 marzo scorso e non avendo avuto sintomi gravi, è proseguito. Da casa ha continuato, infatti, a coordinare i suoi uomini e l’attività della Protezione civile rimanendo, in questo modo, costantemente impegnato per l’emergenza sanitaria. Per il comandante Orefice tantissimi messaggi di auguri per la sua guarigione.
  Ultimo aggiornamento: 22:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA