Botte all'anziana che accudiva: arrestata la badante

Martedì 17 Settembre 2019

FRANCAVILLA - Violenze fisiche e vessazioni: a patirle una pensionata 84enne, vittima della propria badante. A porre fine al calvario della donna, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana, che a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per maltrattamenti in famiglia, una 43enne di nazionalità georgiana, risultata irregolare sul territorio nazionale. L’attività d’indagine supportata anche dall’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza, autonomamente installato dai congiunti all’interno della camera da letto della vittima, avrebbe fatto emergere ripetute violenze fisiche e vessazioni ai danni della 84enne, vedova e invalida.

Tenta di togliersi la vita: nonnino 91enne salva la sua badante
Accudiva un'anziana e le rubava i soldi: scoperta. «Restituirò tutto»

La telecamera installata dai parenti avrebbe documentato i gravi fatti verificatisi nei riguardi dell’inerme anziana a partire dagli inizi dello scorso mese di agosto. Ma il timore è che analoghe violenze si siano verificate anche in precedenza. Nella serata di domenica scorsa, la vittima ha subito ulteriori angherie, alle quali hanno assistito i congiunti entrati di sorpresa nell’appartamento, da una porta collocata sul retro dell’abitazione. E nella circostanza hanno constatato e interrotto le azioni violente della badante. La vittima è stata trasportata da un’autoambulanza del servizio 118 presso Pronto Soccorso dell’Ospedale di Francavilla Fontana, visitata dai sanitari è stata riscontrata vigile ma pallida, disidratata e con una piccola tumefazione nella regione frontale sinistra, ecchimosi sul braccio sinistro e altre due ecchimosi evidenziate su anca e coscia sinistra. Al termine degli accertamenti, la badante “infedele” è stata accompagnata nella Casa Circondariale Lecce, come disposto dall’autorità giudiziaria.

 

Ultimo aggiornamento: 12:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA