Artista neomelodico cantava “Carcere”. E in cella c'è finito davvero, per rapina

Sabato 13 Febbraio 2021 di Michele Iurlaro

FRANCAVILLA - Nel suo videoclip del brano “Carcere” cantava in napoletano “Io ho sbagliato e devo pagare”. Oggi Alessandro “Alex” Taurisano, francavillese, in cella ci è finito per davvero: all'artista 28enne, già ai domiciliari, condannato per rapina, è stato notificato un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dal Tribunale di Brindisi ed eseguito dai carabinieri della stazione di Francavilla Fontana. Taurisano dovrà scontare 7 anni, 9 mesi e 3 giorni di reclusione per rapina e detenzione illegale di armi, reati commessi a Francavilla Fontana nel novembre del 2017. Fu proprio il cantante neomelodico, secondo il giudice, l’autore della rapina a due lavoratori. Proprio il videoclip “Carcere”, resta il suo più grande successo. Nel brano, Taurisano canta, in napoletano, il dramma della vita in cella, lontano dagli affetti per colpa di una vita in bilico tra la famiglia, le rapine e lo spaccio

Ultimo aggiornamento: 18:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA