Perseguita la ex e incendia le auto dei suoi amici: arrestato 53enne

Giovedì 23 Gennaio 2020
FASANO - Un 53enne di Fasano è finito in carcere con l'accusa di aver incendiato le auto degli amici della ex compagna che da tempo affliggeva con atti persecutori, giungendo pure a violare il divieto di avvicinamento. L'uomo è stato così arrestato dai carabinieri in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, per i reati di atti persecutori, violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. Dopo la fine della relazione sentimentale con la donna vittima della sua persecuzione, l'uomo era andato a vivere vicino all'abitazione della stessa. Per farle terra bruciata, aggravando così lo stato di ansia della vittima, nel corso degli ultimi sei mesi ha danneggiato più volte le abitazioni e le autovetture degli amici e dei parenti della stessa. Le auto sono state trovate con gli pneumatici forati o addirittura danneggiate da incendi. Condotte persecutorie proseguite nonostante la notifica di un divieto di avvicinamento. Queste le accuse nei confronti dell'arrestato, ora ristretto in carcere. Ultimo aggiornamento: 20:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA