Erbacce, animali e sporcizia: cimitero nel degrado

Erbacce, animali e sporcizia: cimitero nel degrado
di Alfonso SPAGNULO
3 Minuti di Lettura
Lunedì 1 Agosto 2022, 21:55 - Ultimo aggiornamento: 2 Agosto, 10:12

Erbacce, animali e sporcizia: cimitero nel degrado. Arriva l’estate e con essa l’incuria nel cimitero di Fasano, soprattutto nella nuova area che ospita decine di cappelle. Molti cittadini stanno protestando in quanto le aree che dovrebbero essere adibite alla costruzione di nuove cappelle sono nuovamente in stato di totale abbandono.

La denuncia

Erbacce secche altissime, qualche alberello spuntato qua e la, regno incontrastato di rettili e animali selvatici che scorrazzano anche tra i viali delle tombe già costruite e frequentate dai cittadini che si recano in visita ai propri defunti. Erbacce che costituiscono un serissimo problema, in quanto nei terreni adiacenti l’area, in concomitanza con le forti ondate di calore che si stanno registrando queste settimane, si sono verificati diversi incendi che solo per poco non si sono propagati nella vicina nuova area cimiteriale ancora priva di un cancello. Paesaggio desolante reso ancora più brutto da alcuni cumuli di materiale di risulta abbandonati vicino ad alcune cappelle in costruzione e, cosa ancora peggiore, la pericolosità di alcuni siti dove, dopo lo scavo delle fondamenta della cappella, i lavori sono stati sospesi e l’area circoscritta in modo approssimativo.

Un’emergenza più volte segnalata alle autorità comunali, intervenute in passato per risolvere la contingenza del momento, ma ancora prive di un piano reale di interventi atti al completamento e messa in totale sicurezza di quella zona e anche della restante zona cimiteriale. Oggi quello che i cittadini lamentano è la mancanza di quel minimo di decoro dettato da una pulizia dei terreni ancora liberi e una più forte sensibilizzazione da parte delle maestranze impiegate nella costruzione delle cappelle funerarie al rispetto dei luoghi.
Questi sono alcuni dei tanti problemi che si riscontrano nella nuova area cimiteriale di Fasano dove da anni nulla è ancora cambiato e che, nonostante siano diverse le nuove tombe e cappelle già ultimate, lo stato di incuranza e degrado è sempre crescente. Viali ancora dissestati e non asfaltati e aree, destinate alla costruzione di nuove tombe e cappelle, in totale stato di abbandono. Lo scenario che si presenta quotidianamente a molti visitatori che in quell’area hanno già i loro gentilizi completati e diversi parenti tumulati, è davvero insostenibile.

Uno scenario che sta indignando, e non poco, gli ormai numerosi cittadini che in questa nuova area si recano percorrendo i viali, talvolta pericolosi, e che da qualche tempo devono far fronte anche alla presenza di animali che sarebbe meglio non trovare. Ma non è tutto. Il nuovo accesso esterno di quest’area è ancora privo di un cancello: è delimitato nella sua parte esterna da semplici reti di protezione facilmente removibili. In altre parole l’accesso al cimitero di Fasano, oltre l’orario visite prestabilito, resta molto semplice, in particolar modo a favore di tutte quelle persone “senza scrupoli” che potrebbero approfittare della cosa per accedere e poter portare via oggetti preziosi dalle tombe. Un fenomeno criminoso che in passato ha interessato più volte il cimitero fasanese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA