Custodero, un ciliegio per ricordare il “guerriero sorridente”

Mercoledì 5 Febbraio 2020
Un ciliegio per Giovanni Custodero. Si è tenuto ieri sera, a Pezze di Greco, un primo atto pubblico del messaggio di speranza che il “guerriero sorridente” ha lasciato in custodia a tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato. Una breve manifestazione organizzata dalla famiglia del ragazzo deceduto lo scorso 12 gennaio dopo aver combattuto strenuamente contro un sarcoma osseo, e dai suoi amici più stretti per seminare un primo segno di continuità dei sogni di solidarietà, coraggio e speranza che Giovanni ha sempre cercato di portare agli altri prima di concludere il suo cammino terreno. 

Quel rigore segnato dal Guerriero: in ricordo di Giovanni Custodero
Un volo lungo 100 chilometri per il palloncino del "guerriero sorridente"

A fare gli onori di casa la sorella di Giovanni, Mariana Custodero. La scelta del ciliegio non è stata casuale. La pianta è stata scelta per il suo tradizionale significato che prende origine dalla cultura giapponese. Simbolo per commemorare le vittime di guerra, un omaggio alla loro lealtà e coraggio, valori ben espressi in vita dal ‘Guerriero Sorridente’. Il suo fiore, inoltre, è anche il simbolo della pace interiore, essendo la fioritura di questo albero molto breve, rappresenta l’essenza della vita.  © RIPRODUZIONE RISERVATA