Sindaci in preghiera con la fascia: chiedono indulgenza ai Patroni

Martedì 17 Marzo 2020
Il sindaco di Carovigno in preghiera
Il forte sentimento religioso delle comunità locali è cosa nota e in tanti, in questi giorni, si stanno appellando a questo o quel santo per intercedere presso l'Altissimo contro la diffusione del coronavirus. A Latiano la preghiera è diventata istituzionale: il sindaco del paese, Cosimo Maiorano, si è recato domenica sera nella chiesa madre insieme al parroco don Salvatore Rubino per chiedere l'intercessione ai santi patroni di Latiano. Il primo cittadino e il sacerdote, anche in questa occasione intima e spirituale, hanno mantenuto le distanze come da decreto ma la loro preghiera si è unita nella richiesta ai santi di superare tutti insieme questa crisi.

Anche il sindaco di Carovigno, Massimo Lanzilotti, si è recato presso il Santuario di Santa Maria di Belvedere, protettrice e patrona della Città della Nzegna. In rappresentanza di tutti i suoi concittadini, Lanzilotti ha rivolto una speciale preghiera in un momento delicato, sempre più segnato dalla diffusione dell'ormai tremendamente noto Coronavirus: «Oggi io, sindaco di questa città che ti appartiene, come primo cittadino di Carovigno e rappresentante di quanti vi abitano, affido e consacro al tuo cuore immacolato le nostre persone, le nostre famiglie». Ultimo aggiornamento: 09:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA