Conte a Ceglie Messapica: «Xylella e Ilva priorità per questo governo»

Venerdì 27 Settembre 2019
Il premier Giuseppe Conte è tornato in Puglia, per una nuova visita a Ceglie Messapica (la prima la fece all'inizio del primo mandato) dove ha visitato, insieme al governatore della Puglia Michele Emiliano, il centro di riabilitazione ad alta specialità Fondazione San Raffaele. Più tardi, in piazza Plebiscito, sempre a Ceglie Messapica, sarà intervistato nell'ambito della kermesse politica di Affaritaliani.it, dal direttore Angelo Maria Perrino.

«Sono già venuto in passato, ho incontrato una delegazione di stakeholders che soffrono particolarmente per la xylella. Sono già stati stanziati 300 milioni, siamo d’accordo con la ministra Bellanova perché siano attivati all’inizio del 2020. Bisogna intervenire, è una somma significativa, potrà essere utile». Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte -. Probabilmente in passato c'è stata una sottovalutazione del fenomeno, bisognava intervenire più drasticamente. I fondi ci sono, bisogna delimitare questa iattura».

Poi il passaggio su Ilva: «Quando ho iniziato l'esperienza del precedente governo abbiamo subito affrontato di petto la situazione dell'Ilva - ha detto Conte -. Di Maio ha cercato di recuperare sia in termini di livelli occupazionali che di impegni assunti dalla nuova proprietà. C'è un problema di bonifica molto serio che si trascina da tempo: purtroppo c'è una logica industriale che mal si sposa con la tutela della salute. Il ministro Patuanelli ha preso il dossier in mano. Ora il problema è correre di gran carriera e realizzare l'opera dei bonifica che è di priorità assoluta. Sono stati presi grandi impegni dalla proprietà che vanno implementati al più presto. Su Ilva tutto il governo ha un impegno solenne».  Ultimo aggiornamento: 20:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA