Ceglie, scoperta dei carabinieri: un chilo di marijuana e due fucili in casa, tre persone arrestate

Venerdì 22 Ottobre 2021

Un chilo di droga e due fucili, il tutto nascosto tra l'appartamento e la cantina. Tre persone di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, sono finite nei guai al termine di una indagine dei carabinieri della locale stazione. I tre sono stati arrestati in flagranza di reato: si tratta di un 52enne, un 43enne e un 39enne, accusati di coltivazione e detenzione di sostanze stu­pefacenti ai fini di spaccio e detenzione di arma clandestina; denunciata in st­ato di libertà una 39enne del luogo per deten­zione abusiva di arma comune da sparo.

 

L'inchiesta

A seguito di perquisi­zione domiciliare, i militari hanno rinv­enuto un chilo di marij­uana, materiale da confezionamento, un fucile calibro 8 arti­gianale, privo di ma­rca e matricola, con relativo munizion­amento, in una canti­na nella disponibili­tà del 52enne. Nell’­appartamento in uso al 43enne e alla 39e­nne (coniugi) è stat­o, altresì, rinvenuto un fucile da caccia mono canna, calibro 20, appartenuto al defunto padre della donna. La sostanza stupefacente e le armi sono state sott­oposte a sequestro. Gli arrestati, concl­use le formalità di rito, sono stati tra­dotti presso la casa circondariale di Br­indisi.

Ultimo aggiornamento: 13:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA