Blitz negli immobili confiscati alla mala: erano occupati abusivamente

Lunedì 28 Ottobre 2019
CEGLIE - Eseguite a Ceglie Messapica le operazioni di sgombero di una unità immobiliare (abitazione con box), di un terreno agricolo e di uno stabile con annesso terreno agricolo, già confiscati alla criminalità organizzata e occupati senza titolo. Il blitz è stato coordinato dalla Prefettura di Brindisi. Prosegue, dunque, l’attività di sgombero coattivo di immobili confiscati alla criminalità organizzata finalizzata a liberare le occupazioni illegittime di cespiti, avviata da tempo dal Prefetto Umberto Guidato sul territorio provinciale, all’esito di una attività ricognitiva e di valutazione effettuate in apposita riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutasi nei mesi scorsi, cui hanno fatto seguito diverse riunioni che hanno visto oltre alla partecipazione, dei vertici delle Forze dell’Ordine, anche dei funzionari dell’Agenzia Nazionale Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata. "Tali azioni, propedeutiche alla gestione ed al riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, costituiscono - sottolinea la Prefettura - l’espressione tangibile della riaffermazione della legalità e del perseguimento delle finalità sociali previste dalla legge sui beni confiscati, grazie ad una condivisa e congiunta sinergia tra Istituzioni e Forze dell’Ordine". Ultimo aggiornamento: 16:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA