Cantieri per rifare l'asfalto. Via al piano StradaXstrada nei quartieri di Brindisi

Cantieri per rifare l'asfalto. Via al piano StradaXstrada nei quartieri di Brindisi
di Francesco TRINCHERA
4 Minuti di Lettura
Domenica 25 Settembre 2022, 11:34

Cantieri per rifare l'asfalto in molte strade di Brindisi. Un intervento di ampio respiro, che comprende la messa a punto di diverse arterie, tra quelle più dissestate, in più quartieri brindisini e su cui diversi abitanti avevano acceso i riflettori, chiedendo che fosse ristabilita la sicurezza. Il Comune ha annunciato l'avvio del rifacimento del manto stradale finanziato con il programma regionale StradaXstrada, che inizierà ufficialmente domani. La somma complessiva destinata a questo intervento è nell'ordine di quasi 2 milioni di euro (1 milione e 960mila).


Le zone interessate

La prima zona della città che sarà interessata dai lavori, secondo quanto reso noto da palazzo di città, sarà il quartiere di Sant'Elia. Qui le strade interessate dal rifacimento saranno via Attanasio Soldati, nel tratto che va da largo Dal Bon all'innesto con via Benvenuto Cellini; via Bramante, nel tratto tra via Severini e via Soldati; via Balla, nel tratto da via Caduti di Via Fani a via De Nittis; via Fontanesi, nel tratto che va da via Modigliani a via Caduti di Via Fani; via Tosi, nel tratto che va da via Modigliani a via De Nittis ed infine proprio via De Nittis, nel tratto da piazza Raffaello a via Mantegna. In ognuna di queste strade, sino al completamento dei lavori previsto per mercoledì, entreranno in vigore una serie di prescrizioni che vanno dal divieto di sosta e di fermata ed il restringimento di carreggiata con senso unico alternato e chiusura temporanea al traffico dalle ore 7 alle ore 18.

Gli altri quartieri


Tra gli altri quartieri coinvolti, è spiegato dall'amministrazione comunale, ci saranno anche il centro, in particolare via Bastione Carlo V (da corso Umberto a via Nazario Sauro), via Nazario Sauro (da corso Roma a via Bastione San Giacomo); corso Umberto (da piazza Cairoli a piazza Crispi); via Cavour e corso Roma (entrambe da via Indipendenza a via Cappellini); via Saponea (da via Indipendenza a corso Roma) via Taranto (da via Cesare Battisti a via Gallipoli); via Giovanni XXIII (da via Taranto a via Federico II) e via Cesare Braico (da corso Umberto a corso Roma).
Quindi, Santa Chiara, interessando via San Martino della Battaglia (da via Legnago a via Pastrengo); via Solferino (da piazza Sapri a viale San Giovanni Bosco) e via Carlo Cattaneo (da viale San Giovanni Bosco a viale Palmiro Togliatti). Nell'elenco figura anche la Commenda, con via Imperatore Augusto (da via Imperatore Costantino a viale Commenda); via Molise (da viale Commenda a viale Aldp Moro); via Lazio (da viale Commenda a via Etruria e da via Calabria a viale Aldo Moro); via Campania (da via Sicilia a viale Aldo Moro), via Mecenate (da via Cocceio Nerva a via Tor Pisana); via Isonzo (da via Appia a via Giulio Cesare).


Infine, i Cappuccini, con via Sabaudia e via Aprilia (entrambe da via Fulvia a via Appia) e via Osanna (da provinciale San Vito all'innesto con via Cappuccini). Il sindaco Riccardo Rossi si dice soddisfatto per l'azione che si sta avviando, in quanto «comincia un programma importante di manutenzione delle strade con cui interveniamo nelle maggiori criticità di cinque quartieri di Brindisi».
L'intenzione è quella di coprire «il resto della città con l'ulteriore finanziamento di 1.5 milioni di euro che abbiamo ottenuto dal Ministero per le Infrastrutture». Il primo cittadino, in conclusione, si sofferma sul fatto che questo «è un piano capillare di messa in sicurezza della viabilità che ci permette di rispondere a molte delle richieste dei cittadini».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA