Ha un malore nei campi, poi viene trovato morto in un casolare: mistero sul decesso di un 27enne

Mercoledì 12 Gennaio 2022 di Lucia PEZZUTO

Un malore improvviso mentre stava lavorando nei campi. Non c’è stato nulla da fare per un 27enne trovato cadavere in un casolare. Il fratello e la moglie di Toure Saidou, giovane guineano, morto nelle campagne brindisine, vogliono sapere la verità e si rivolgono alla magistratura. Il dramma si è consumato sabato scorso, 8 gennaio, ma la famiglia ha scoperto il decesso solo due giorni dopo, quando si è rivolta alla Questura di Brindisi perché non avevano più notizie del loro caro.

 

Il racconto del fratello

A raccontare questa tragedia è il fratello di Toure Saidou, Bubacarry Bah. «Mio fratello è andato a lavorare nei campi sabato scorso - racconta -. Ha lasciato il suo zaino nel dormitorio dove risiedeva da alcuni mesi. Quando a metà mattinata sono stato contattato da un amico che mi diceva che Toure stava male e se potevo andare a prenderlo». Il 27enne, immigrato regolare nel nostro paese, da cinque mesi aveva trovato lavoro nelle campagne e ogni mattina usciva con la sua bici per tornare la sera. Il suo stipendio serviva a mantenere la maglie e i suoi cinque figli in Guinea. «Quando ho ricevuto la telefonata - prosegue il fratello - mi sono preoccupato ma non avevo i mezzi per raggiungerlo così ho chiesto che qualcuno si occupasse di lui, che il padrone dei campi chiamasse un’ambulanza, un medico. Ma non mi hanno fatto sapere più nulla». Le ore passano e Bubacarry Bah non riceve più notizie del fratello. Nessuno gli dice che fine abbia fatto il ragazzo sino a lunedì mattina quando decide di rivolgersi alla Questura. «Erano passati due giorni senza avere notizie - dice - sono andato dalla polizia a chiedere e qui all’improvviso mi hanno detto che mio fratello era morto». Una doccia fredda, la disperazione si fa spazio nel cuore di Bubacarry Bah che vuol sapere cosa è successo. «Mi hanno detto semplicemente che lo avevano trovato in un casolare al quartiere La Rosa di Brindisi - dice tra le lacrime - ma non mi hanno saputo spiegare chi lo ha portato lì e come sia morto». Così la famiglia scopre che Toure non c’è più ma nessuno sa dire perché il giovane sia morto.

Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio, 12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA