Stalking in azienda: condannato a 2 anni e 4 mesi il capo

Stalking in azienda: condannato a 2 anni e 4 mesi il capo
di Erasmo MARINAZZO
2 Minuti di Lettura
Martedì 29 Novembre 2022, 20:26

Stalking aziendale. Condanna a due anni e quattro mesi di reclusione, con l'accusa di avere perseguitato un dipendente, per il capo squadra di una impresa di raccolta e smaltimento di rifiuti. 

La vicenda

Agendo con abuso di autorità e di relazioni d’ufficio “nella sua qualità di soggetto gerarchicamente sovraordinato”. Bullizzato si sarebbe detto se il contesto fosse stato quello degli adolescenti. Ed invece - ha stabilito il processo istruito dalla giudice della sezione penale del Tribunale di Brindisi, Adriana Almiento - si è trattato di molestie sul luogo di lavoro. Fra queste anche l’avere impedito al dipendente di trasportare i rifiuti nella discarica di Modugno, privandolo per questo dell’indennità di trasferta. Ed anche collocandolo d’ufficio in un altro Comune e per questo sottoponendolo a spese mensili di oltre 400 euro.Caso raro, lo stalking aziendale, nel mare magnum degli atti persecutori riguardanti soprattutto le relazioni di coppia con le donne nella parte delle vittima nella gran parte dei casi: «Spero possa incoraggiare altri miei colleghi, su altri cantieri anche di altre aziende, a denunciare episodi simili», il commento della sentenza del dipendente che diede il via al procedimento penale con la denuncia-querela presentata quattro anni fa con l’avvocato Silvio Molfetta. «Perché andiamo al lavoro per mantenere le famiglie e non per essere umiliati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA