Segnaletica inadeguata: il giudice annulla le multe nella Ztl

Segnaletica inadeguata: il giudice annulla le multe nella Ztl
Segnaletica minuscola, posizionata in modo tale da non essere visibile, con diciture “varco attivo – varco non attivo” facilmente fraintendibili. E’ così che negli ultimi mesi sono state quattro le sentenze di diversi giudici di pace di Brindisi che hanno dato torto al Comune e ragione agli automobilisti che “per errore” hanno superato il perimetro della zona a traffico limitato. I punti di accesso sono vari, i ricorsi sono stati tutti formulati dagli avvocati Marco Masi e Marco Elia (legali dell’Adoc, associazione di consumatori) a cui l’ente municipale ha infine dovuto pagare i compensi dovuti.
Non sono certo le prime sentenze emesse, ce n’erano state altre in precedenza riferite a periodi anteriori. I sistemi di segnalazione della Ztl del centro storico, tuttavia, non sono stati modificati: la gran parte delle impugnazioni, quindi, continua a portare ad esito positivo per i conducenti multati. Le sanzioni vengono puntualmente annullate, a fronte di tante altre che invece continuano ad essere pagate da chi non intende adire le vie legali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 10 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:23