Paura a scuola: petardo manda in frantumi i vetri. Denunciati due minori

Lunedì 13 Gennaio 2020
I vetri in frantumi per l'esplosione
Petardo contro le finestre della scuola superiore “Peppino Impastato” di San Vito dei Normanni pochi minuti dopo l’inizio delle lezioni. Il boato. La paura. I vetri rotti. L’aula presa di mira era vuota e nessuno si è fatto male. Ora i carabinieri indagano su quello che sembra essere un atto vandalico: sono stati identificati e denunciati due minorenni di Carovigno.
Ieri mattina, parte dei ragazzi della sede distaccata della scuola professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi erano da poco entrati in classe. Solo alcuni di loro, perché gli altri erano fuori per l’avvio di un progetto di alternanza scuola-lavoro.
Gli agenti della polizia locale, che condividono la struttura con la scuola, erano in ufficio. Tutto ordinario. Poi,  il boato. Il rumore di vetri in frantumi. In un attimo è scoppiato il terrore. Sembrava che fosse esplosa un bomba carta tanto era forte il fragore.
In pochi secondi si sono attivati tutti per cercare di capire cosa fosse accaduto.
Gli uomini della polizia locale sono usciti in strada, da qui la scoperta. Qualcuno aveva colpito le finestre di una delle classi della “Peppino Impastato”, che occupa il primo piano dell’edificio, mentre quello a pian terreno è presidiato dalle forza di polizia. Ultimo aggiornamento: 22:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA