Brindisi, arriva la ruota panoramica sul lungomare

Venerdì 29 Aprile 2022 di Francesco TRINCHERA

Accelerata sulle procedure per allestire una ruota panoramica sul lungomare di Brindisi. In questi giorni, infatti, l’Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico meridionale ha messo a punto le procedure amministrative per la parte di propria competenza, anche d’intesa con il Comune, autorizzando la concessione: «Condivido pienamente – ha spiegato il presidente Ugo Patroni Griffi - quello che può essere l’impatto turistico della ruota panoramica in ambito portuale».

L'Authority e il Comune

Il numero uno dell’Authority ha ricordato alcuni esempi in cui questo tipo di impianto ha portato i suoi benefici, come quello a Bari che «è stato un grandissimo successo ed ha reso più attrattiva la passeggiata» o ancora quella nel porto di Cagliari. «Da parte mia - ha ribadito Patroni Griffi - c’è un totale favore, tant’è vero che abbiamo portato la questione nel comitato di gestione ed abbiamo approvato pienamente la concessione». 
Dello stesso avviso anche l’assessore al Turismo Emma Taveri, tra gli amministratori che stanno seguendo il progetto, che ha rimarcato il clima di collaborazione con l’ente portuale vedendo questa come un’opportunità di attrazione del lungomare, in attesa che secondo le normative si completino tutte le procedure con il soggetto proponente, portando a termine un’istanza che nell’ambito di Palazzo di Città è stata seguita dall’inizio anche dal consigliere comunale Alessandro Antonino. La parte mancante sarebbe ora quella tecnica, aspettando l’esito delle prove di carico, che una volta andate a buon fine dovrebbero portare al contratto di concessione per una durata di alcuni mesi. Alla fine dello scorso febbraio la ditta Crazy Dance di Palagianello aveva inoltrato la richiesta di concessione per la concessione di un’area di 238 metri quadri sul waterfront brindisino. Massimo Montenero, che segue la vicenda per Crazy Dance, ha spiegato che l’impianto di cui è in corso l’iter autorizzativo ha un’altezza di 33 metri, con 17 metri di lunghezza e 14 di larghezza.

La location e i precedenti

L’area su cui dovrebbe sorgere l’impianto, una volta ottenute le autorizzazioni, sarà quella di piazzale Lenio Flacco. Non è la prima volta che si parla di un possibile posizionamento di una ruota panoramica in quella zona, o più in generale già in passato si è cercato di far arrivare una città alcune di tipologie di attrazioni che da sempre esercitano un loro particolare fascino per i più piccoli e non solo. Tra gli esempi più recenti, quello relativo alla proposta che ha avuto come tramite lo Zoo Safari di Fasano, che prevedeva proprio a piazzale Lenio Flacco una struttura della ditta De Rocchi, alta 40 metri e pesante 80 tonnelate (uno dei due impianti a disposizione dello stesso Zoo Safari): l’idea iniziale, quella di renderla un’attrazione per le festività di Natale del 2018. Nelle settimane successive furono effettuati tutti i rilevamenti del caso, decidendo (nonostante la proposta di location alternative come Monumento al Marinaio, Sant’Apollinare, via Spalato e parco del Cillarese) per non portare avanti la proposta progettuale. 


Della possibilità di portare attrazioni di questo stesso tipo in città si parlò, sempre attraverso la mediazione dello Zoo Safari, anche nel 2013, quando fu invece ventilata l’ipotesi di posizionare alcune strutture del complesso fasanese all’interno del parco urbano da poco inaugurato, nonché in parte nella zona di pertinenza Asi. Proposta a cui poi non fu dato seguito. Più indietro nel tempo si ricorda quando ci fu la proposta, sempre con la mediazione dello Zoo Safari, di Wonder Wheel per realizzare una ruota panoramica sempre nella location di piazzale Lenio Flacco, gemella di ua già esistente in quel di Milano. In quel caso si parlava di un’installazione particolarmente all’avanguadia e tra i più alti del nostro paese con la sua elevazione di quasi 60 metri. Anche in quel caso non è stata dato seguito alla proposta.

Ultimo aggiornamento: 20:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA