Rifiuta le avances, giovane donna aggredita e picchiata in un bar

Domenica 9 Febbraio 2020 di Maria GIOIA
E’ stata un’aggressione di una violenza inaudita quella avvenuta due ore prima dell'alba di oggi in un bar situato in periferia a Ceglie Messapica. La vittima, una 33enne residente a Taranto, è stata colpita con un calcio in faccia da un uomo al culmine di una lite, generata con ogni probabilità da avances non gradite. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 e i carabinieri della stazione locale e della compagnia di San Vito dei Normanni.

La giovane, ferita all’occhio sinistro, è stata trasferita in ospedale a Brindisi e poi ad Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, per essere sottoposta ad un intervento chirurgico. L’aggressore, nonostante si sia presto dileguato, è stato identificato e denunciato per lesioni, ma le indagini sono ancora in corso.

Allieva palpeggiata durante una visita? Psicologo agli arresti domiciliari
Sequestrò e rapinò una turista: arrestato un gioielliere 48enne

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri al lavoro per capire cosa sia accaduto nel locale, la violenza nei confronti della 33enne si è consumata intorno alle 4,30 domenica mattina. La donna si trovava nel bar per una consumazione. Con ogni probabilità, l’uomo le si sarebbe avvicinato per pronunciare delle avances che la povera malcapitata avrebbe subito rispedito al mittente. Non sono ben chiare le varie fasi della vicenda, ma a questo punto, tra i due è nata una lite a cui l'uomo ha pensato di porre fine passando alle maniere forti. Dopo l'aggressione la donna è stata soccorsa ma le ferite riportate sono considerate molto serie. Ultimo aggiornamento: 20:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA