Tentata rapina al portavalori: ritrovata l'auto dell'assalto

Tentata rapina al portavalori: ritrovata l'auto dell'assalto
2 Minuti di Lettura
Sabato 7 Maggio 2022, 21:04 - Ultimo aggiornamento: 21:42

E’ stata ritrovata dagli agenti della sezione Volanti della Questura di Brindisi nel pomeriggio di ieri, la Fiat 500 L, che sarebbe stata utilizzata pochi giorni fa (il 3 maggio scorso) per un tentativo di rapina ad un portavalori nello stesso capoluogo messapico. Durante una serie di controlli i poliziotti hanno rintracciato il mezzo in un’area periferica della città nel quartiere Sant’Elia. L’autovettura è stata sottoposta a sequestro penale per tutti gli accertamenti del caso, anche con l'obiettivo eventualmente di acquisire elementi utili all’identificazione dei malviventi.

L'assalto

La Fiat 500 L è risultata rubata a Brindisi il giorno prima dell’assalto al furgone blindato. Dalla ricostruzione delle forze dell’ordine in due si affiancarono al portavalori, anche con la minaccia di una pistola. Le guardie giurate però, che in quel momento erano impegnate nel ritiro di una sacca di danaro da un “Cash and carry” riuscirono a mettere in fuga i malviventi: non vennero esplosi colpi di arma da fuoco. Sul posto, in via Alessandro Artom, giunsero subito alcune pattuglie della sezione volanti della Questura di Brindisi ed i colleghi della Squadra Mobile acquisendo le testimonianze dei dipendenti dell’istituto di vigilanza. Immediate le ricerche degli autori della rapina fallita, anche con il supporto di telecamere presenti in zona: indagine ancora in corso da parte delle forze dell’ordine. Ieri un primo riscontro con il ritrovamento dell’auto, che al termine degli accertamenti potrà essere riconsegnata ai proprietari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA