Operaio muore folgorato, feriti due suoi colleghi

L'intervento dei vigili del fuoco
Grave infortunio sul lavoro a Brindisi: un operaio salernitato di 57 anni è morto folgorato e due suoi colleghi sono rimasti feriti in seguito alla scarica elettrica provocata dal contatto di una scala metallica del carrello su cui stavano lavorando e un cavo elettrico in tensione.
La vittima si chiamava Mario Cavaliere e aveva moglie e due figli: lo hanno fatto sapere le segreterie nazionali dei sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Taf, Fast e Orsa Ferrovie, facendo le condoglianze ai familiari della vittima e gli auguri di pronta guarigione ai due colleghi rimasti feriti.

L'infortunio è accaduto in via Cappuccini nel capoluogo messapico, in prossimità del fascio di binari della tratta tra Brindisi e Bari.  I tre operai, tutti originari del Cilento, a sud di Salerno, erano al lavoro per una ditta appaltatrice che stava eseguendo opere nella stazione di Brindisi per un potenziamento dell’infrastruttura, per conto di Italferr-Rete ferroviaria italiana.
Inutili i soccorsi per salvare l'uomo che praticamente è deceduto sul colpo nonostante per quasi un'ora gli siano state praticate sul posto operazioni di rianimazione. I due feriti sono stati soccorsi all'ospedale Perrino di Brindisi e già dimessi.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e tecnici dell'Enel per la messa in sicurezza dell'area.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 10 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento: 13:48