Addio a Cati: il calciatore morto a 29 anni per un male incurabile

Addio a Cati: il calciatore morto a 29 anni per un male incurabile
di Antonio SOLAZZO
3 Minuti di Lettura
Martedì 16 Agosto 2022, 21:09 - Ultimo aggiornamento: 18 Agosto, 07:54

Gianluca Cati non ce l’ha fatta. Il giovane calciatore brindisino si è spento prematuramente nella giornata di Ferragosto all’età di ventinove anni a causa di una grave malattia che, dopo anni di battaglia, ha purtroppo preso il sopravvento. Ha combattuto a lungo, con tutte le sue forze e senza mai perdere il sorriso che lo ha contraddistinto nella sua breve vita, ma il suo cuore ha smesso di battere troppo presto.

Cresciuto nelle giovanili del Brindisi, l’ex difensore ha sempre militato nei campionati di Serie D ed Eccellenza dividendosi tra Puglia e Basilicata e ha vestito diverse casacche, tra tutte quelle del Pisticci, Real Metapontino, Montalbano e Acd Castellaneta, squadra con cui ha ottenuto lo straordinario obiettivo della salvezza nella stagione 2014-2015. La malattia ha purtroppo condizionato la sua carriera, interrompendo il suo sogno e la sua grande voglia di correre dietro un pallone su un campo da calcio. Ed è proprio su un rettangolo verde che si è accasciato al suolo durante una partita con la maglia del Real Metapontino, a Bernalda, per la prima volta: arrivato in ospedale a Potenza la tremenda diagnosi che lo ha costretto ad appendere gli scarpini al chiodo. Troppo presto. La città, così come il calcio pugliese e quello lucano, sono in lutto per la tragedia: sono tantissimi i messaggi di cordoglio inviati e scritti sui social da amici, semplici conoscenti e dalle società per cui ha giocato. “La Ssd Brindisi esprime profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Gianluca Cati, calciatore brindisino cresciuto nelle giovanili biancazzurre. Giunga alla sua famiglia il nostro pensiero affettuoso. Ciao Gianluca”, scrive la società sul proprio profilo Facebook.

Un messaggio è arrivato anche dalla Polisportiva Moliterno 1921: “Esempio indiscusso per dedizione e professionalità, ragazzo che nella sua esperienza moliternese ha mostrato sin da subito di essere umile, mite e dal cuore generoso. Con questo ricordo, scolpito nel profondo dell'animo, il presidente, l'intera dirigenza e tutta la Moliterno calcistica partecipano sgomenti al dolore dei congiunti di Gianluca Cati. Che la terra ti sia lieve”. Non tarda ad arrivare anche il comunicato del Real Metapontino: “Ciao Gianluca! Fieri di aver condiviso con te un pezzo di vita insieme. Calciatore esemplare, ragazzo forte e gentile. Il presidente, i dirigenti, i tecnici, i calciatori tutti del Real Metapontino si stringono ai familiari del nostro caro Gianluca Cati. Fai buon viaggio e continua sempre a correre su altri prati verdi!”, recita il commovente messaggio della società lucana. Anche il Matera FC si unisce al dolore: “Apprendiamo, con grande dolore, della scomparsa del giovane calciatore Gianluca Cati, ragazzo bravo, educato, forte, stimato da tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA