Maltrattava i bambini dell'asilo: condannata una maestra

Lunedì 25 Novembre 2019
Avrebbe adottato sistematicamente, stando all’accusa, metodi violenti, intimidatori ed umilianti nella sua classe di bambini di quattro e cinque anni. E cioè sculacciate, tirate di capelli, castighi, rimproveri e dileggi davanti ai compagni. Così una maestra, originaria di Guagnano e in servizio, all’epoca dei fatti contestati, in una scuola materna di San Pietro Vernotico, è stata condannata in primo grado dal tribunale di Brindisi a un anno e 4 mesi.

«Maltrattamenti e abusi sui figli di 7 e 10 anni»: mamma e papà condannati
«Maltrattava i bambini»: la maestra tornerà a scuola

Quali siano nello specifico le ipotesi di reato alla base della sentenza emessa dal giudice Francesco Cacucci lo si capirà leggendo in seguito le motivazioni. Nella sostanza sembrerebbe comunque reggere l’impianto accusatorio dell’inchiesta del pubblico ministero Francesco Carluccio e dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Brindisi. I fatti contestati risalgono al 2015.

Il verdetto è giunto al culmine del processo in aula, che ha visto l’ascolto dei testimoni dell’accusa, della difesa ed anche dei legali che hanno curato la costituzione di parte civile delle famiglie (fra questi anche gli avvocati Francesco Caforio ed Alessandro Paladini) dei bambini indicati nell’inchiesta come le vittime di una educatrice violenta con le mani e con le parole. Ultimo aggiornamento: 22:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA